Haters contro Di Maio, Meloni: Totale solidarietà da parte mia e di FdI per le minacce ricevute

Da Luigi Di Maio politicamente mi divide tutto, ma la contrapposizione politica e il confronto delle idee non devono mai sfociare nell’intolleranza, in nessuna delle sue forme. A lui va la totale solidarietà da parte mia e di FdI per le minacce ricevute da alcuni haters sui social.

 

Condividi

6 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Federico Puglia il 10 Giugno 2020 alle 21:45

    E’ un brutto segnale e, è pienamente condivisibile la sua reazione, On. Meloni. L’unica piccola cosa che vorrei segnalarle, consiste nel fatto che questi episodi da sempre, sono occorsi quando la Politica con la “P” maiuscola non solo non esiste a livello governativo ma, da forti segnali di completo asservimento verso gli altri attori della Società, che nel tempo si sono chiamati Sindacati, Imprenditori, Banche, Paesi Europei e/o di forte attrattiva economica (i.e. Cina, ad oggi), Scienziati o pseudo tali, Intellettuali o presunti tali, anche in questo caso. Vede, non è assolutamente questo l’atteggiamento di Fratelli d’Italia, ne lo è mai stato nel passato; non è però distante dalla realtà che il primo pensiero di Conte, è ed è sempre stato delegare a qualcun altro le decisioni, per prendersi poi il merito nel caso di successo, oppure scaricarne la responsabilità, nel caso di fallimento. Questo non giustifica affatto quello che è occorso; anzi, chi agisce “al buio”, di nascosto + sempre nemico della Popolazione e, fa un grave gesto nei confronti del minacciato di turno. Attenzione però a pensare troppo agli Stati Generali, al Mes, a cosa propone la Signora Merkel; se entro Settembre – Ottobre rimarrà inalterata la povertà che vedo ogni giorno, solo nei pochi passi che effettuo uscendo di casa e, diminuiranno o saranno gestite ancora una volta male gli ammortizzatori sociali (lasciando ai Nonni/Genitori con meno di 1.000€ mensile il compito di aiutare le Famiglie dei Figli), le minacce di oggi saranno solo un piccolo ricordo, rispetto quello che avverrà nella Società e, la quarantena non sarà decisa causa la seconda (presunta) fase della pandemia ma, per le difficoltà di muoversi per le strade, rimanendo incolumi!

    • Elena il 10 Giugno 2020 alle 21:59

    Non condivido la solidarietà a Di Maio. È un codardo, un vile traditore dei suoi elettori (e solo se lo meritano perché votare tali soggetti….) oltreché del popolo italiano, che oramai non può più trattenere la propria rabbia

    • Ivano Saletta il 11 Giugno 2020 alle 08:47

    Si difendiamolo un po’, che se lo merita. Forse non capite che la gente non ne può più, anche per l’opposizione molle e inconcludente. Proprio l’opposizione, ultima speranza per il popolo, sta deludendo sempre di più, dando l’impressione di non essere poi così contraria al sistema che ci sta portando al macello.

    • Paolo il 11 Giugno 2020 alle 23:47

    Inutili le minacce a personagi politici! Naturalmente sarebbe logica democratica non rinviare le elezioni accampando scuse!Altro problema è la vistosa propaganda sul bufalavirus , la stampa di parte si scatena e incrementa il terrore nel Popolo DANNEGGIANDO l’economia e ciò provocherà un tracollo in Italia e c’è da chiedersi a chi gioverà tutto questo anche se personalmente un idea l’avrei. Il punto è di non credere che non esistano interessi e che i complotti siano inesistenti, la storia è basata su complotti . Tutte le nazioni sono coinvolte in complotti chi dice che non esistono non sa cosa è la storia! Personaggi storici uccisi perchè scoprirono complotti ai danni dei Popoli sono una realtà inconfutabile e oggi i complotti sopravvivono e basta leggere e documentarsi per scoprire quanto siamo immersi in complotti. Questa Italia ha bisogno di onestà e di sovranità , quindi di libertà vera! Sono ripetitivo ma quando si crede in principi che sono la vita per un Paese ,si deve essere ripetitivi! Martin Luter King era ripetitivo e nonostante ciò, il razzismo in USA, esiste ed è duro a morire e la conferma è che i “Nativi Americani” padroni VERI dell’America sono ancora relegati in riserve da chi li ha sottomessi e massacrati ( leggasi europei). I Neri strappati alla loro terra e schiavizzati, ancora oggi sono considerati inferiori! Questa è la globalizzazione? Per me è solenne porcheria! Vediamo questa unione europea creata per uccidere le economie di Paesi che non seguono le assurde regole imposte da Germania e company , non regole etiche ma regole che demoliscono i Paesi come l’Italia e creano conflitti tra poveri!I Paesi ricchi continuano ad arricchirsi e impoveriscono chi era già in difficoltà! Tutti vogliamo gli stati uniti d’europa ma non come è ora! Prima si uniscano eticamente gli Stati lasciando le loro storie e sovranità ,poi si crei la moneta e un economia rispettosa e consapevole delle varie problematiche di ogni Popolo! Impossibile? Sicuramente, fino a chè si vorrà calpestare l Popoli non ritenuti virtuosi e rispettosi di regole capestro. Così la penso e così scrivo! Un caro saluto a tutti.
    Paolo

    • Pino 007 il 12 Giugno 2020 alle 02:38

    Onestamente, non saprei, se sia valido appoggiare una difesa verso Di Maio, molte e troppe cose sono state male partorite dalla testa del soggetto, idee e decisioni che hanno o meglio stanno portando alla rovina il Paese.
    Certamente c’e’ una grossa differenza tra ribattere o criticare democraticamente le sue malefatte, oppure colpendolo usando espressioni poco simpatiche, come in effetti la gente ormai stufa di questa situazione, scarica la propria ira con l’uso di volgarita’.
    Chiaramente Di Maio non e’ certo il solo ad essere crocefisso, ma una larga schiera di altri soggetti ne fanno da corona.
    C’e’ da notare, come gia’ da me evidenziato in vari commenti, che purtroppo una larga porzione di italiani o meno, usa attraverso questi canali a disposizione tipo TWITTER, per diffamare personaggi politici con pesanti espressioni, che dire “volgare”, sarebbe una carezza a confronto di quello che si legge.
    Penso che, chi al mando di questi strumenti tecnologici, potrebbe benissimo tacciare oppure oscurare quei personaggi che ne fanno uso indebito o addirittura passibili di denuncia.
    Basterebbe leggere i vari commenti che fanno seguito a idee o dibattiti da parte di politici che attraverso il Twetter o il F.B. cercano di tenere informata la pubblica opinione.
    Chi crede che commentando, usando bestiali espressioni, possa correggere o convincere un democratico popolo ad un cambio di idee….. SBAGLIA di GROSSO.
    Auguri.

    • Ing.Gian Mario Bellini il 12 Giugno 2020 alle 12:04

    Allora non potrò mandarle il mio articolo scritto su facebook nel quale deploravo il fatto che un nostro Ministro degli Esteri, a quanto dicono, non parla inglese. Penso che 2 0re ogni mattina , di lezione in qualche settimana , risolverebbe il problema.

Rispondi