Stati Generali, Meloni: Si aprono con i rappresentanti della cara e vecchia Troika, sempre più fiera di non aver accettato di partecipare a questa messinscena

Gli Stati Generali si aprono con i rappresentanti di Commissione europea, BCE e Fondo Monetario, cioè la cara vecchia Troika. Conte vuole dare un messaggio agli italiani e ai mercati finanziari, o è solo dilettantismo? Sono sempre più fiera di non aver accettato di partecipare a questa assurda messinscena.

Condividi

11 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Giovan Battista il 13 Giugno 2020 alle 21:29

    Più che stati generali sembra la sfilata agli Oscar …quelli della inutilità di questo governo. Grazie fratelli d italia di non aver partecipato , era un tranello , una facciata , vorrei vedere conte discutere in parlamento , ascoltare , e poi legiferare Non viceversa con informative penose

  1. 1. SPECIAL POMPEI NUOVA E L’ITALIA VERSO IL VOTO

    Direttore Stefano Armellin
    POMPEI, IL SINDACO CHE NON C’E’

    Cari lettori, in tempi stretti e post pandemia, anche la famosa Pompei si prepara al voto comunale, regionale e, speriamo, nazionale, per rinnovare quelle cariche dove tutti hanno deluso e a cui tutti aspirano.
    Un vuoto deve essere riempito, e in Italia si usa spesso riempirlo con un altro vuoto, giusto per coprire, qui al Sud in particolare, i manovratori dietro le quinte. Tipo quelli che puntano a faraonici centri commerciali e a sfruttare gli Scavi archeologici come una vecchia baldracca.

    Disarmante quindi il panorama culturale locale che visto il prestigio del titolo UNESCO dovrebbe avere un altro tono e un altro spessore. A Pompei continua a non esserci sia la Biblioteca Civica in rete con quelle nazionali, sia un dialogo costruttivo fra Soprintendenza, Sindaco e Vescovo. E questo é il nodo scorsoio della questione, perciò si offre ancora una volta alle nuove generazioni il collo di una Città impiccata ai suoi egoismi, come la Regione e la Patria.
    La prova a Pompei ? l’abbandono della casa del nonno, la dimenticanza totale del Beato Bartolo Longo fondatore della Città e del Santuario e il degrado in ogni angolo.
    Spuntano ora i manifesti di Area moderata e uno pensa : finalmente un posto dove posso portare il cane a pisciare. I manifesti di Pompei Viva ricalcano un vecchio slogan ancora presente agli Scavi e quelli di Pompei insieme hanno un candidato Sindaco che forse non entrerà nemmeno in consiglio. Lo Sapio (PD) é il servo del Governatore De Luca, con l’inganno ha fatto approvare la delibera per i sottopassi e il milionario progetto EAV. Tutti costoro hanno in comune l’assenza di idee e la mancanza di leader. Eppure sono pronti a lottare per un posto in consiglio comunale per portare avanti i vecchi appalti decisi dalla Regione, e si sa, il pesce puzza dalla testa. Costoro mi fanno schifo.

    Questa politica pompeiana da quattro soldi così simile a quella nazionale, i cittadini onesti non la meritano. Ma non abusiamo troppo della parola onestà, chi lo ha fatto sappiamo bene che fine sta facendo fare ai ministeri degli esteri, della giustizia e della scuola. Una fine di m…
    I candidati dimenticano troppo spesso che per fare le cose con competenza serve una scuola politica e scuola generale permanente, altrimenti non puoi dirigere bene nemmeno un cesso.
    Non ci si può improvvisare Sindaco, Governatore, Ministro ecc. é un mestiere che bisogna saperlo fare quasi d’istinto, che richiede la consapevolezza e la vocazione di una propria visione storica della società contemporanea. La capacità, la generosità, di dare le risposte giuste che i cittadini aspettano invano da sempre.
    Chi vuole accontentare tutti delude tutti.

    Forza Pompei, l’Europa e il mondo vogliono tornare a visitarti, possibilmente in una Regione piu’ rispettosa e gentile verso l’eredità culturale archeologica e ambientale immensa che ha ricevuto e che fino ad oggi ha dimostrato di non meritare. Ex Campania felix diventata terra dei fuochi.

    P.S. Aspettiamo che il Direttore agli Scavi spieghi ai cittadini se é, o non é, abusiva, la palazzina di Porta Stabia, perché qui a Pompei nessuno é fesso.
    Ministro Franceschini, sempre a disposizione per Pompei Scavi e l’Italia, la mia mostra VESUVIO.

    Stefano Armellin
    https://armellin.blogspot.com

    Pompei, Sabato 13 giugno 2020

    • MARIA GRAZIA bielli il 13 Giugno 2020 alle 22:58

    Spero arrivi un risposta..ma no le darei tante speranze|

      • Franco Cordiale il 14 Giugno 2020 alle 11:03

      INNANZITUTTO. ESISTE UN AMBITO ISTITUZIONALE DOVE DISCUTERE I PROBLEMI DEL PAESE E FORNIRE SOLUZIONI. SI CHIAMA PARLAMENTO. Qui invece assistiamo ad una conventicola di “convocati”, come farebbe un circolo privato verso i suoi federati.
      Perche’ elucubrano al di fuori del parlamento ? Perche’ di fatto ne sono estranei. Questo parlamento, che purtroppo questa maggioranza “okkupa” senza vero mandato popolare, e’ una appendice dei poteri sovranazionale ed ANTINAZIONALI, di cui il signor Colao e’ emblema manifesto. E’ come se gente estranea al popolo italiano decidesse, al di sopra delle nostre teste, “per il nostro bene”. Ma vi rendete conto?
      In effetti GLI ITALIANI VIA VIA IN CRESCENDO se ne stanno rendendo conto.
      Non sono piu’ i cosiddetti “fascisti, leghisti, razzisti, retrogradi…” (etichette della diffamazione sinistrorsa per etichettare chi ragiona con la sua testa)… Bensi’ appunto quanti NON SOPPORTANO LA DITTATURA DI UN PENSIERO UNICO ! A ben guardare noi dissenzienti superiamo ampiamente il 50% elettorale dei continui sondaggi con cui ci asfissiano. Si sta gradualmente compiendo il miracolo di un POPOLO Italiano finalmente costituito ? Conoscendo opportunismo, camaleontismo e vigliaccheria come mali profondamente radicati nel nostro popolo, sarei assai prudente. Ma appunto per questo la on Meloni capisca la straordinaria occasione di cui puo’ disporre per avvicinare l’obiettivo di un vero FRONTE NAZIONALE E POPOLARE, il quale risollevi la nostra dignita’, prima ancora della nostra economia. E ostacoli “Coram populo” il disegno scellerato, in parte gia’ compiuto di riduci a TERRA DI MEZZO EURO AFRICANA, a meta’ tra una finta democrazia su modello cinese, dove i diritti e bisogni dei veri cittadini sono calpestati e una caotica BABILONIA, dove ogni mascalzone di ogni etnia e provenienza puo’ sistemarsi a fare i suoi porci comodi. Mentre allo Stato a pezzi subentrano mafie, camorre, cosche ed accozzaglie varie, ingrassate nella violenza e nel crimine impunito.

    • Giorgio il 13 Giugno 2020 alle 23:23

    Continuate il vostro programma, con questi pieni di pidocchi in senso dispregiativo, mi fa arrabbiare questi esseri che non hanno nessun rispetto davanti da un popolo stremato. Per i suoi comodi di incriminare il futuro di questa povera gente vergognatevi !!!!!!!!!!

      • Elena il 14 Giugno 2020 alle 10:29

      Ha fatto benissimo il cdx compatto a non partecipare. Però io avrei cercato il modo di accreditare qualcuno all evento, non fosse altro per registrare e tenere memoria storica del golpe.
      Questi farabutti usano lo stesso metodo massonico del Bilderberg, tutti fuori, giornalisti e telecamere, nessun testimone.
      Rispondo al sig. Filippo: la magistratura avrebbe da lavorare giorno e notte sulle malefatte di questo governo, ma manca il segnale dal vertice, che purtroppo non arriverà mai

    • Filippo il 14 Giugno 2020 alle 09:30

    Innanzitutto buongiorno a te Giorgia e a chi gestisce il tuo forum. Dico solo che hai fatto bene a NON partecipare, ed evitare così che un domani ti addossassero frasi del tipo, “ma c’eri anche tu“. Comunque sua la sinistra specializzata nella menzogna ora invece potrà dire “perché non hai partecipato “. Dunque sarebbe opportuno chiarire in questi dieci giorni di Bilderberg europeo, che FdI è tutto il centro destra, avrebbe voluto partecipare con lo streaming e/o con la presenza di tutta la stampa visto che di devono trattare argomenti di come si devono spendere gli 80 miliardi acquisiti Di cui 55 stanziati con i voti del CD , perché il governo non aveva i numeri. Siete voi che non avete accettato. Oppure discuterne in parlamento dove è le forze politiche rappresentano il paese. Siete voi che non avete accettato. A questo punto è facile capire che c’era la volontà di blindare l’informazione perché così facendo si avrà un pacchetto da far digerire in parlamento dove si sono adottate tutte quelle misure che La BCE, il Fondo monetario e la commissione Europea hanno imposto. Il gioco è fatto. In parlamento la farsa democratica di discutere su un qualcosa dove non l’Italia, na l’Europa ha dettato le regole e così facendo si arriverà ad un voto con quella pseudo maggioranza venduta Che è presente In parlamento. Alla fine mi domando , ma come mai i
    Miei soldi devono essere discussi con altre nazioni? L’Italia partecipa nelle misure economiche di altri paesi? Ecco che viene il dubbio che non è una Cosa naturale quello che sta accadendo. Spero solo che la magistratura si depuri e dia un segnale positivo alla nazione, che questi vadano a casa il più presto possibile ( sarà dura), e che si formi un governo coraggioso che faccia gli interessi dell’Italia. Poi per l’Europa si vedrà, dipenderà solo da loro se vogliono convivere con noi.
    Filippo

    • ricky65 il 14 Giugno 2020 alle 11:08

    Altamente fiero di questa tua scelta. Grande!

    • Gino Cerutti il 14 Giugno 2020 alle 15:31

    DUNQUE I GIORNALISTI
    NON SONO AMMESSI AI… “LAVORI”… E CHI ALLORA VIENE AMMESSO? O bisognera’ origliare, nascosti dietro la porta?
    Disse GRILLO le parole fatali: Noi apriremo il Parlamento come una scatola di tonno! “. Infatti… VISTO CHE LI’ NON VOGLIONO DISCUTERE NIENTE.
    QUALI MISERABILI PAGLIACCI !

    • antonio velotto il 14 Giugno 2020 alle 16:31

    Conte:sembra un dilettante allo sbaraglio.Per il bene del paese spero che mi stia sbagliando.

    • Bruno il 15 Giugno 2020 alle 03:57

    Brava Giorgia, Sei la materializzazione della mia convinzione. Hai fatto bene, è un tranello per farci entrare sotto la Troika attraverso la finestra. Brava, Brava, Brava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.