Lavoro, Meloni: Numeri certificano idiozia navigator, è nuova puntata spreco soldi pubblici targata M5s

Nuova puntata degli sprechi di soldi pubblici targati M5S. Non solo miliardi buttati per dare il reddito di cittadinanza a finti bisognosi, ma anche centinaia di milioni di euro buttati per gli inutili “navigator” inventati da Di Maio. 3000 persone senza specifiche competenze assunte a 27.000 euro l’anno con contratto a tempo determinato che dovrebbero trovare un lavoro a tempo indeterminato ai percettori di reddito di cittadinanza. Lo avevamo detto da subito che era una idiozia, ora i numeri certificano il fallimento. La app (pagata milioni) non esiste ancora; quasi zero i posti di lavoro ottenuti grazie ai navigator, che a oggi di fatto sono pagati per non fare nulla (come i percettori di RdC, loro colleghi), ma alcuni hanno avuto anche la faccia tosta di chiedere (e ottenere) il bonus coronavirus da 600 euro. Quanto deve durare questo scandalo? Possibile che a nessuno venga il dubbio che tutto ciò possa configurare un danno erariale per lo Stato?

Condividi

8 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Giuseppe il 30 Giugno 2020 alle 15:00

    QUESTA È LA SOLITA ITALIA DEGLI SPRECHI!! DOPO 75 ANNI DALLA FINE DELLA GUERRA COS’È CAMBIATO? NULLA!!
    AVANTI COSÌ!

      • Enri il 30 Giugno 2020 alle 15:20

      se penso che in un paese che potrebbe vivere di cultura gli operatori di turismo e spettacolo sono rimasti senza stipendio per mesi e quello che comunque ricevono in condizioni normali è al di sotto della soglia dei mille euro…e lo dico perché ho lavorato nel settore. e comunque anche tutti gli altri non se la passano meglio, visto che gli ordinamenti del nostro paese, invece di aiutare i lavoratori in malattia decurtano loro lo stipendio o lo azzerano del tutto. anche ai dipendenti statali e della scuola. come se fosse una vacanza essere operati per un tumore e rimanere in convalescenza perché sottoposti a cure e terapie.

    • Enri il 30 Giugno 2020 alle 15:10

    se penso che in un paese che potrebbe vivere di cultura gli operatori di turismo e spettacolo sono rimasti senza stipendio per mesi e quello che comunque ricevono in condizioni normali è al di sotto della soglia dei mille euro…e lo dico perché ho lavorato nel settore. e comunque anche tutti gli altri non se la passano meglio, visto che gli ordinamenti del nostro paese, invece di aiutare i lavoratori in malattia, decurtano loro lo stipendio o lo azzerano del tutto. anche ai dipendenti statali e della scuola. come se fosse una vacanza essere operati per un tumore e rimanere in convalescenza perché sottoposti a cure e terapie.

    • Alessandro il 30 Giugno 2020 alle 15:33

    visto che le istituzioni non vedono, non sentono e non parlano il Popo9lo deve mobilitarsi democraticamente Ma bloccando ad oltranza reti ferroviarie, autostrade finchè questi idioti non se ne vanno a calci in culo

    • Tita De Stalis il 30 Giugno 2020 alle 15:44

    Cara Giorgia : Lo dissi fin dall’inizio, che i Navigator (3000) si sarebbero dimostrati del tutto inutili e gli unici ad avere uno stipendio, senza far niente. Il lavoro lo creano le Aziende non i Centri per l’ìImpiego, un tempo Uffici di Collocamento.(quanbdo io gestivo la manodopera della mia Azienda)
    Nessuno ha ora il coraggio di mandarli a casa, perchè sono 3000 potenziali elettori, ed allora li si tiene in groppa alla collettività.
    Il buon Salvini anche lui ha la sua parte di colpa, ma non può interrogare il Ministro, perciò fallo tu, che di quelle assunzioni non hai nessuna colpa.
    Se sono stati assunti a tempo indeterminato, senza ne arte ne parte, visato che non servono, vanno mandati a fare qualcosa di utile, se non proprio a casa.
    Spero di leggere qualcosa in merito sulla tua pagina.

    • pinco pallo il 30 Giugno 2020 alle 16:58

    Cara Giorgia, la cosa è molto semplice : tu che hai gli elementi concreti di quanto dici e che – come politico – ti sei assunto il compito di difendere la polis (cioè la comunità dei cittadini , non ti limitare a lamentarti. Fai la cosa giusta. In sostanza tu Ipotizzi che tutta l’operazione del reddito di cittadinanza sia un inutile e dannoso spreco dir sorse e quindi un DANNO ERARIALE; allora fai un semplice e assolutamente nodi limitarti sempre a fare campagna elettirale di n impegnativo ESPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI, che è un istituto volto proprio a perseguire i danni erariali (e lo fa sia di propria iniziativa, sia su segnalazione ed esposti di chiunque). Così fai un gesto concreto utile per cercare di rimediare ad un grave problema pubblico, cioè per tentare di rimuovere un’iniziativa in partenza illogica dannosa e demagogica, non ti limitare alla mera dichiarazione che lo sia,; dichiarazione che non serve a niente e ti espone alla critica di limitarti in ogni campo a fare solo campagna elettorale. Dunque prendi carta e penna e scrivi : Gentile Sig ProcUratore della Corte dei Conti, attiro la Sua attenzione su ….ecc ecc e invia per raccomandata. Semolice, noh ? Ti costa solo la spedizione postale e non ti espone ad alcuna responsabilità di nessun tipo. Anti la collettività ti sarebbe grata PINCO PALLO

    • MARIA GRAZIA bielli il 30 Giugno 2020 alle 23:05

    Cara Giorgia, vogliono ancora lo stato di sussistenza, senza capire che senza lavoro, sono inutili i 3000 impiegati nei centri per il lavoro che non sono altro che la brutta copia del vecchio ufficio di collocamento che poco collocava, quando il lavoro latitava. Ma ho saputo quanto guadagna Colui che organizza questi centri. Sarebbe davvero da denuncia,,. Quando ancora tanti, non hanno ottenuto né i 600 euro e neppure la Cassa integrazione..Direi soldi sprecati a carico dello Stato e a danno della comunità! Aiutare i poveri, giusto, ma incentivare il lavoro, DOVEROSO!!

    • Franco Cordiale il 1 Luglio 2020 alle 08:10

    INDAGINE DELLA CORTE DEI CONTI. IL FANCAZZISMO PARASSITA CINQUE STALLE VENGA SBUGIARDATO E COLPITO SUL PIANO AMMINISTRATIVO. BASTA BUROCRATI INUTILI E DISPENDIOSI. LE UNICHE PROFESSIONI CHE I ” GRILLINI” SANNO ESERCITARE !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.