Commercio, Roma, Meloni: Grazie a contributo determinante FdI approvata delibera per aiutare bar, ristoranti e attività ricettive

Grazie al contributo determinante di Fratelli d’Italia è stata approvata in Assemblea capitolina una delibera per aiutare bar, ristoranti, hotel e attività ricettive a superare le gravi difficoltà economiche dovute all’emergenza coronavirus. Tra le principali proposte accolte un maggiore aumento delle percentuali di occupazione di suolo pubblico (50% in centro storico e 70% nel resto della città) e la durata del provvedimento, che sarà in vigore fino ad ottobre 2021. Fratelli d’Italia ancora una volta al lavoro per i cittadini romani e le attività produttive.

Condividi

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Alessandro il 7 Luglio 2020 alle 11:52

    Il problema irrisolto d Italua, 3,2 milioni di pensionati pubblici e 3 milioni di dipendenti pubblici. Con il ricalcolo di Tutte le pensioni col contributivo e la Privatizzazione si risparmietebbero Miliardi ogni anno.

    • Giorgio il 7 Luglio 2020 alle 12:00

    Bravi, insegnate a questi disperati di cosa sanno fare,vadano a lavorare accanto a Mattarella. A quest’ultimo mi saluti il vilipendio!!!!!!! Questa gentaglia stanno ammazzando uno stato si vergognino!!!!!!!!!

    • Marco Giacinto il 7 Luglio 2020 alle 16:13

    Prima domanda: perché solo a Roma? Seconda. non è di spazio pubblico in più che abbiamo bisogno, ma di fondi senza restituzione, almeno per pagare gli affitti ai padroni dei muri. Su questo vitale risvolto il mgoverno non ha fatto nulla, lasciando alla discrezione di questi ultimi, i quali non vogliono perdere 1 euro e al massimo spostano il debito. Grazie governo e grazie anche a te, che non hai mai chiesto di saltare o almeno dimezzare gli affitti del periodo di lockdown. Era il minimo che c’era da chiedere. E adesso dobbiamo pagare affitti maggiorati, per ricuperare i mesi a vuoto, mentre gli incassi sono diminuiti di brutto

    • Federico Puglia il 7 Luglio 2020 alle 18:08

    Attenzione nel suggerire ricalcoli con il contributivo, anche solo per i Dipendenti Pubblici. In primo luogo perché c’è sicuramente una parte di Loro che la Pensione se l’è strameritata, magari lavorando anche per altri ai quali il livello di raccomandazione sarà stato tale, che potevano andare al mare o in montagna ogni giorno. In secondo luogo perché è garantito che l’appetito poi si trasferisce su quelle private e, dopo avere lavorato una vita (36 anni normodotato + 2 con 3 Stent ne cuore, per poi, essere stato bloccato perché svenuto in attività), spesso 12 ore, se non oltre, avere rischiato in prima persona anche il Penale, per firmare e garantire contratti e livello di Servizio nelle TLC. Se solo ci provano a fare il ricalcolo ,giuro (anche se potrei rimanerci nell’azione) che veramente faccio del male (con le mani, non con altri mezzi) al Ministro del Welfare e al Presidente dell’Inps di turno, , che più passano gli anni, e, più di peggiore livello li trovano. Per l’articolo in questione, bravissima Giorgia! Sei una macchina!!!!!

    • MARIA GRAZIA bielli il 7 Luglio 2020 alle 23:44

    Direi che è stata un’ottima iniziativa, ma perché non chiedere anche (per favorire il turismo) di eliminare la tassa di soggiorno? Almeno fino a fine anno!!

Rispondi