Vertice UE, Meloni: Conte uscito in piedi ma poteva andare meglio, “super freno di emergenza” rischia di essere commissariamento

Abbiamo votato a Bruxelles per il debito comune, che ha reso possibile il Recovery Fund. Abbiamo tifato per l’Italia in ogni momento. Con la coscienza a posto ora, a negoziato concluso, voglio dire che Conte è uscito in piedi ma poteva e doveva andare meglio. È stato sbagliato dare per acquisiti i 500 miliardi di sussidi proposti da Merkel e Macron e poi aprire a un taglio in cambio di zero condizionalità. È tornato a casa con meno sussidi e più condizionalità. Gli riconosciamo di essersi battuto per contrastare le pretese egoistiche dei Paesi nordici ma il risultato finale purtroppo non è quello che speravamo. I ‘frugali’ ottengono il ridimensionamento del Recovery Fund, mantengono e addirittura aumentano privilegi inaccettabili e anacronistici. Per l’Italia si conserva un livello accettabile di sussidi a fondo perduto ma in compenso rischiamo di perdere molti miliardi su altre voci del bilancio pluriennale. E, a monte, nessuna revisione degli assetti europei che penalizzano in modo strutturale l’Italia e la sua economia. Vengono rinviate a data da destinarsi tutte le tasse sui colossi extraeuropei e la finanza speculativa ma viene introdotta una tassa sulla plastica di 80 centesimi al chilo dal 1 gennaio 2021: un salasso per migliaia di imprese, con il rischio che i costi si riversino fino alle famiglie. Ma quello che ci preoccupa di più è che non solo queste risorse arriveranno a primavera 2021 inoltrata ma che per spenderle dovremo comunque passare dalle forche caudine dei Rutte di turno: non si chiama “diritto di veto” ma il “super freno di emergenza” funzionerà allo stesso modo. Si rischia un inaccettabile commissariamento delle scelte di politica economica di una Nazione sovrana. Difenderemo la nostra sovranità strenuamente e ci auguriamo che da questo momento in poi il governo voglia fare lo stesso.

Condividi

12 commenti

Scrivi un commento

    • Giorgio on 22 Luglio 2020 at 18:08
    • Rispondi

    È risaputo decenni precedenti in politica dalla sinistra dato di fatto hanno danni notevoli,vanno su’questi improvvisati che la buona parte non hanno esperienza .si trova il genio della lampadina giuseppi davanti quei marpioni della Ue davanti un disperato davanti hanno girato la farsa per venire al dunque!!!!! Il problema è con questi improvvisati con questi soldi quando arriveranno???? Saranno in grado di arginare questo enorme problema che abbiamo,basti vedere 80 miliardi di euro come se lo sono bruciati in cazzate più futili!!!!! Non lo so questo governicchio cosa farà!!!!

  1. Grande Giorgia, come al solito tieni fissa e obiettiva l’attenzione ai desideri vitali di tutti noi italiani e non sei di parte, partigiana, e neanche direi grettamente nazionalista.
    Non esaurire la tua energia, conservane anche per quando sarai tu a governarci.

    • MARIA GRAZIA bielli on 22 Luglio 2020 at 23:25
    • Rispondi

    Si è chiuso il teatrino di Cone in Europa. Il sipario è mezzo aperto, da li usciranno le sorprese perché Conte non ha portato un vero programma, il programma lo hanno dettato gli altri. Al momento che quello che verrà chiesto non sarà fatto per l’enorme burocrazia che c’è e che nessuno vuol alleggerire, saremo puniti e ritorneremo con i piedi sulla tera, pieni di debiti da rimborsare al volo. Intanto le imprese chiudono e la gente disoccupata ha FAME..Roba da poco???

    • Pino 007 on 23 Luglio 2020 at 09:33
    • Rispondi

    Dai e ridai alla fine il conte ha portato a BRU qualche cosa suggeritogli da FdI. Sicuramente i beoti della UE non si aspettavano detta resistenza da parte del conte, ma sicuramente costoro sono stati piu’ agguerriti e hanno cedutro a meta’. Ora sicuramente si stanno leccando quelle poche ferite ma si stanno preparando alla rivincita. Non ci dimentichiamo che per loro l’Italia altro non e’ che una semplice espressione geografica e la vogliono distrutta. Chissa’ perche’ tanto odio verso noi? Abbiamo calpestato i piedi ai franco tedeschi in passato? Eppure li abbiamo sempre trattati con i guanti, anzi sono stati proprio loro che in qualche modo ci hanno calpestato beffeggiandoci in varie occasioni.

    • camerata80gaetano palombino on 23 Luglio 2020 at 11:41
    • Rispondi

    Cara Giorgia,la Merkel se è al comando della Germania da tan ti anni;è perchè è una gran furba,cosa che non lo è del tutto Conte. La Merkel ha buttato l’amo ed il pesce boccalone Conte ha abboccato all’amo. Vedrai che saremo comandati e supervisionati dalla Germani. Loro – Europa del Nord-hanno capito che in Italia governano incapaci e solo conquistatori di milioni.Lo spreco che fa Conte con tutte le commissioni del cavolo,credi che all’estero non lo hanno notato e giudicato? L’E.U. è già una perdita di sovranità;con l’invasione barbarica dall’Africa e la sottomissione all’Europa,siamo diventati una colonia. E credo non ci fara votare il complice Mattarella,fino a che non sarà o rieletto lui,o addirittura -Dio ci aiuti-Prodi. Così toccheremo il fondo,si ma non del bicchiere,DELLA FOGNA! E addio ITALIA!

      • camerata80 on 23 Luglio 2020 at 11:45
      • Rispondi

      Chi pecora si fa,il lupo lo mangia. L’Italia dei “democratici” si è sempre messa prona,e loro ne stanno approfittando,specialmente con gli imbecilli inutili sottomessi itali-OTI=IDIOTI. Ma quando,qualche generale con gli attributi e che veramente ama l’Italia,si ribella? Mai..li hanno impastoiati alle mangiatoie in modo eccellente,e loro sono sottomessi a questi anti-italiani=leccaculi!

    • Maurizi Mauro on 23 Luglio 2020 at 15:13
    • Rispondi

    Personalmente avrei preferito non trovassero alcun accordo, perchè come sempre gli accordi diversi da quelli prospettati e mai, almeno nei nostri confronti, migliorativi. Olanda, Austria, & C. potranno fare la voce sempre più grossa, forti del potere che gli si stà consegnando e scevra dai problemi economici visto che l’Italia li paga per restare nella UE. Non potrà che andare peggio, noi costretti a rincorrere e loro rilassati in poltrona a manovrarci con il joystick del RF. La Germania alla fine mantenere il piede in due scarpe e fondamentalmente qualcosa perdono ma molto guadagnano essendo proprietari di fatto anche del nostro orto di cui colgono i frutti e noi … lavorare, lavorare che ci sono le tasse da pagare. Ricordo che in questo periodo le aliquote di Germania ed Italia differiscono di 6 punti e saremmo nella stessa UE, a me, pare di no. Aggiungo le perplessità di un governo che non sa proprio cosa fare. ho letto di oltre 100 progetti pronti da finanziare: ergo non hanno capito un cavolo. Butteranno come hanno fatto con gli 80MLD. come quei due per la scuola… per migliorare la scuola buttano i banchi e ne mettono di nuovi: questo è il concetto di miglioramento e protezione anti-covid; per banchi per altro dei quali a scuola negli anni 80 non avrei saputo cosa farmene se non giocarci …. con poco spazio per fare le normali attività, voglio vedere come si fa a fare un disegno con il banco che si muove, E dopo il covid si comprano altri banchi? E’ solo la punta dell’icerberg. Il concetto che voglio esprimere è che ci sono un sacco di problemi che questo stato non ha nessuna intenzione di risolvere, non ha idee che portino ad un profondo cambiamento e miglioramento o forse più semplicemente preferisce lo status quo, di conseguenza i 209MLD, e ci troveremo a doverli pagare senza aver fatto nulla di buono.
    In questo caso era meglio niente che piuttosto.
    saluti On. Giorgia Meloni, e le auguro un buon lavoro in quella gabbia di matti, sempre che ve lo permettano.

    • Sergio Biagiola on 24 Luglio 2020 at 10:04
    • Rispondi

    Ho un’età che mi ha permesso di vivere la ricostruzione, conseguente alla distruzione trovata alla mia nascita (1944), la nascita della CECA, primo passo verso l’unione europea, la nascita dell’ECU, primo passo verso l’unità di misura della moneta europea, la nascita della Comunità degli Stati europei e finalmente la nascita dell’EURO! Sono sempre stato EUROPEISTA convinto, non mi sono mai preoccupato per il futuro, bastava VOLER LAVORARE! oggi mancano due cose: “il lavoro per tutti” e l’ultimo gradino per la Comunità, “o facciamo gli Stati Uniti D’Europa oppure finisce qui!” Analogamente a quanto disse Cavour “abbiamo fatto l’Europa, ora dobbiamo fare gli Europei”
    Abbiamo fatto un passo avanti, però nessuno ti presta i soldi senza l’impegno a spenderli per il progetto finanziato. Se le condizionalità sono inaccettabili i soldi non si prendono e non si spendono! L’alternativa è aprire tutti i cantieri possibili, lavorare, lavorare, lavorare tutti e pagare tutti le tasse, risparmiando i soldi del reddito di cittadinanza, di emergenza, di disoccupazione e cassa integrazione, VI PARE POCO! Invito chi pensa di uscire dall’EURO a ricordare gli anni in cui stampavamo lire e crescevamo ma chi, per comprare casa e pagare meno interessi stipulò il mutuo in ECU, fu costretto a rivendersela restando senza la casa ed a lavorare per pagare il debito residuo! Pensiamo positivo, la prossima battaglia deve essere mirata a convincere la BCE ad emettere moneta. La svalutazione danneggia solo chi ha i risparmi liquidi e non li spende, chi ha i debiti si svalutano, chi ha immobili si rivalutano. Vai Giorgia, tra sprovveduti e arrivisti sei la più saggia!

    • Gino Cerutti on 24 Luglio 2020 at 11:01
    • Rispondi

    IL RISCHIO VERO ? Innanzitutto che i finanziamenti UE VENGANO SPERPERATI. IL MONDO DELLA “squola” appare assai a rischio. PAGHERANNO SUPER ESPERTI SEDICENTI CONTRO IL CYBER-BULLISMO, CONTRO IL SEXTING, PER FINANZIARE CHISSA’ QUALI PROGETTI DELL’ ARIA FRITTA, dal salvataggio delle formiche rosse della Patagonia alla fabbricazione e diffusione dei nuovi preservativi al gusto di pistacchio…NO, NON SCHERZO. CONOSCO IL VELLEITARISMO DISPENDIOSO DI QUESTA ” squola”, che ha prodotto in serie i Di Maio e i Casalino, le Azzoline e le Castelli.
    SOLDI ? ALLE IMPRESE IN DIFFICOLTA’. ALLE SCUOLE VERE E PROPRIE , ANCHE PARITARIE, ALLE FAMIGLIE DOVE SI STENTA. A CHI INVESTE DAVVERO IN AGRICOLTURA E TECNOLOGIA. IN OPERE PUBBLICHE NECESSARIE.

    • Franco Cordiale on 25 Luglio 2020 at 22:35
    • Rispondi

    E A QUANTI SONO A RISCHIO DI CHIUDERE NEGOZIO, IMPRESA, STUDIO. AGLI AMBULANTI IN REGOLA RIMASTI SENZA POTER LAVORARE PER MESI. AI RISTORATORI CHE POSSONO SOLO ADESSO COMINCIARE A LAVORARE, MA A SCARTAMENTO RIDOTTO. SOLDI A COSTORO. NON AI SOLITI PARASSITI, DI CUI L’ ATTUALE GOVERNICCHIO GIALLO ROSSO E’ ESEMPIO PERFETTO. NOI CONTRIBUENTI ABBIAMO GIA ‘ DATO ALLA MARMAGLIA DEI DISUTILI ACCOMODATI SULLE POLTRONE.

    • Paolo on 27 Luglio 2020 at 02:11
    • Rispondi

    Buona sera signora Meloni e naturalmente saluto tutti i signori commentatori, descrivere la situazione Italiana ,è cosa complessa, ardua. Abbiamo un governo non votato e questo è regalo di pseudo democrazia, bastava andare al voto e vedere ilPopolo cosa preferiva ma in Italia si rifiuta di seguire una logica democratica . Il rifiuto della logica si vede anche nell’affrontare le emergenze (per me create ad ‘oc) , si isolano i sani e si creano situazioni paradossali creando terrore con un giornalismo , allarmante e disattento alla costituzione che dichiara la sovranità dello Stato ma assicura la sovranità della Persona . Ogni problema è affrontato da questo non votato governo, con incapacità che si spera sia in buona fede, molti Italiani sono creduti razzisti e molti si credono tali ma così non è, il razzista vero, strappa Persone dalle proprie terre e le sfrutta , qui lo sfruttamento c’è ma ilPopolo non lo vuole, si creano situazioni di contrasto tra poveri locali e poveri immigrati, quindi una guerra tra infelici! Ma questo governo sembra che insista nel volere ciò. I Popoli “poveri” che molte volte vivono in Paesi che hanno risorse NON vengono aiutati nella loro terra ma vengono create situazioni che obbligano ad abbandonare i loro Paesi di origine . lo scopo è quasi sempre di poter sfruttare i loro Paesi con la scusa di portare democrazia ma in verità , è solo una forma soffisticata di schiavismo moderno!Non parliamo ,poi, della finta unione europea che non ha unito un emerito fici secco e che ha invece creato Paesi di serie A,B, e C che devono dimostrare la loro capacità economica pena l’essere giudicati Paesi non graditi! Il paradosso è evidente e fa capire che anche questa è forma per avvantaggiare Paesi forti, lasciati venire forti con la cancellazione di debiti del passato (ogni riferimento alla Germania NON è casuale!) .Spero che l’opposizione sia consapevole dei rischi che corre il Nostro Paese e dimostri forza e determinazione ! Un caro saluto alla signora Meloni e a tutti! Paolo

    • Antonio Schimid on 27 Luglio 2020 at 08:29
    • Rispondi

    GIORGIA ATTENZIONE . IERI SERA SUL 4 CANALE TORREGGIAVA UNA SCRITTA : CONTI HA CHIESTO ANCORA UDITE UDITE UDITE I PIENI POTERI . ATTENZIONE E RICORDATE CHE NEL 1933 FURONO CHIESTI AI TEDESCHI E CONCESSI A UN CERTO ADOLF HITLER .E ANCORA OGGI CI LECCHIAMO LE FERITE ATTENZIONE PARLAMENTO ITALIANO , ANCHE LUI COME ADOLF HITLER NON E’ STATO ELETTO DA NESSUNO. IO E TUTTI GLI ITALIANI SCENDEREMO IN PIAZZA E QUANDO UN POPOLO SCENDE IN PIAZZA NON SI SA COME FINIRA’ !!!!!

Rispondi