Libia, Meloni: Italia non ha più voce in capitolo grazie a nullità politica estera sinistra-M5s, un capolavoro di incompetenza

La nullità della politica estera della sinistra e del M5S ha consegnato la Libia alla Turchia e cacciato definitivamente l’Italia da ogni tavolo di discussione sul nostro dirimpettaio africano. L’errore dei governi Letta, Renzi, Gentiloni, che Fratelli d’Italia ha più volte denunciato, è stato quello di decidere di dialogare solo con il governo di Tripoli e di non porsi come soggetto terzo che dialogava con tutte le forze in campo. Poi il disastroso combinato disposto Conte-Di Maio-sinistra ha fatto il resto: quando Al Serraj ha chiesto aiuto all’Italia il nostro governo ha risposto picche, invece di sostenere anche militarmente quello che aveva scelto come proprio unico interlocutore in Libia, ponendo così l’Italia nella assurda posizione di essere apertamente schierata con Al Serraj ma di non aiutalo in alcun modo. Un capolavoro di incompetenza. Il risultato, ovvio e prevedibile, è stato che Al Serraj ha trovato un alleato più affidabile nella Turchia, mentre noi non abbiamo mai avuto rapporti strutturati con l’antagonista Haftar. Così, da che l’Italia con l’ultimo governo di centrodestra era il principale interlocutore della Libia, siamo passati a non avere alcuna voce in capitolo. Le conseguenze per gli italiani sono purtroppo molto concrete anche dal punto di vista di flussi migratori, approvvigionamenti energetici, sicurezza nazionale. Un disastro. Anche se i media di regime non ne parlano.

Condividi

6 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Cara Giorgia,durante il fascismo,l’Italia era rispettata e temuta;oggi non sarebbe accettabile;ma che dal 1948 ad oggi,siamo sempre più nulli al mondo è palese.I democristiani ed i comunisti che fecero la Costituzione ad uso e consumo dei poteri,e presa per il c..o del popolo;ci hanno man mano ridotti ad essere sia nel paese che all’estero;un popolo di inchinisti;siamo tutti proni a pigliarcela nel di dietro.Scusa l’espressione;ma è vera. Ciao e speriamo che ci fanno votare e che Mattarella -il saggio?????- ci dia il nostro diritto di votare;altrimenti non c’è più speranza per la mia amata ITALIA!

  2. iL FATTO CHE BISOGNA VOTARE SI AL REFERENDUM SULLA RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI È ERRATO, IN QUANTO SI RIDURREBBERO I PESI E CONTRAPPESI PER GARANTIRE QUEL POCO DI DEMOCRAZIA PARLAMENTARE RESIDUA, SI CONTINUEREBBE IL GIOCO DEL SALTO DELLA QUAGLIA DA UN PARTITO ALL’ALTRO, LE RAPPRESENTANZE DELLE MINORANZE GIA’ CONTANO POCO, FIGURARSI DOPO.
    VORREI CHE SI DESSERO INDICAZIONI PER VOTARE NO E AL PIU’ PRESTO POSSIBILE UN PARLAMENTO VOTATO DIRETTAMENTE DAL POPOLO, COSI’ COME UN PREMIER E CAPO DELLO STATO DOVE IL PARLAMENTARE RESTA IN CARICA SINO A FINE LEGISLATURA O DIMISSIONI E VIA I SENATORI A VITA PER I GIOCHI DI PALAZZO..
    Mi creda signora Meloni, votare questo obbrobrio grillesco porterà male a noi e bene a loro, contro queste nullità a 5 stelle non bisogna dare quartiere.
    Grazie

    • Giorgio il 23 Agosto 2020 alle 09:17

    Visto che all’livello di prestigio internazionale sarebbe bene dire e chiedere a questo illustre ai piani alti sig.mattarella per un anno gli ha salvato il sedere ai fini di partito ,questo non porta auspicio a uno stato di grandi lavoratori e che questi esseri al governo ci svendono all’europa!!!

    • Antonio Schimid il 23 Agosto 2020 alle 12:34

    Tanto tempo fa tutta la bassa italia e fino all’altezza del lazio e ancora più su si gridava MAMMA LI TURCHI OGGI QUESTO GOVERNO INCAPACE ,INCONSAPEVOLE , INUTILE ED ALTRO ED ALTRO ANCORA CE LI HANNO PORTATI IN CASA. BENVENGANO LI TURCHI. Il guaio e’ che sono di religione diversa e loro sono MOLTO MOLTO MOLTO ATTIVI A FARE PROSELITI E I NOSTRI CAPI RELIGIOSI , IN QUESTO MOMENTO, ACCONSENTONO ALLA INVASIONE E QUASI CERTAMENTE ALLA DISTRUZZIONE DEL NOSTRO CREDO (CHE DIO CI AIUTI ) MA HO PAURA CHE ANCHE LUI SI E’ ROTTO LE SCATOLE

    • Antonio Schimid il 23 Agosto 2020 alle 12:40

    NON VI SEGUO PIù

    • Gino Cerutti il 24 Agosto 2020 alle 11:13

    COMMENTO PRIVATO ? ALLORA VE LO DICO. FATE IL POSSIBILE E L’ IMPOSSIBILE PER FAR SALTARE QUESTO “governo”. MA FATELO !

Rispondi