Aborto, Meloni: Speranza ritiri nuove linee guida su RU486. Da Governo tentativo di modificare legge 194 con atto amministrativo

Le nuove linee guida sulla somministrazione della Ru486 rappresentano l’ennesimo tentativo del Governo di forzare e modificare la legge tramite un atto amministrativo. La 194 indica in maniera tassativa i luoghi dove è consentito praticare l’interruzione volontaria di gravidanza e tra questi non ci sono i consultori familiari. Ai consultori la legge attribuisce un’altra funzione: assistere e aiutare la donna a rimuovere le cause che porterebbero all’interruzione volontaria di gravidanza, non di certo una struttura dove praticare l’Ivg. Sancire attraverso delle linee guida ministeriali, un atto senza forza di legge, che l’aborto si può praticare anche nei consultori è contro la legge e palesemente incostituzionale. Anche per questa ragione, Fratelli d’Italia chiede al ministro Speranza di ritirare immediatamente queste vergognose linee guida: un provvedimento che banalizza l’aborto farmacologico in una pratica “fai da te” e abbandona le donne a se stesse, esponendole ad enormi rischi per la loro salute. Se il Governo e la sua maggioranza intendono cambiare la 194, abbiano il coraggio di proporlo apertamente e pubblicamente. Inaccettabile e contro la Costituzione il tentativo di farlo sottobanco e con indecenti blitz agostani.

Condividi

6 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Giorgio il 23 Agosto 2020 alle 21:42

    Io ho imparato parecchie cose anche situazioni non altezza della mia esperienza all’inizio ,lavorando con persone di gruppo competenti con un po’ di testa e buonsenso si potrebbe arginare le cose meglio

  1. Cara Giorgia,invitare la ministra a ritirare e cancellare le vergognose indicazioni,non servono a nulla;in Italia ormai di vergognoso questo governo ne ha fatto un principio. Loro sono vergognosi ma si credono giusti (in malafede).Mattarella che aspetti che si arrivi all’anarchia costituzionale,per colpa di incompetenti vanagloriosi inutili individui?. Sveglia !!!!!!!!che anche dormendo ci costi centinaia di milioni,solo emblema ma senza sostanza.

    • MARIA GRAZIA bielli il 24 Agosto 2020 alle 00:54

    Non hanno pensato ai problemi medici che possono comportare. Mettere le giovani allo sbaraglio! Illegale e dannosissimo!!

    • Pino 007 il 24 Agosto 2020 alle 04:56

    Al di la della pratica abortiva o meno, quello che serve e’ anche una educazione sessuale che manca tra i giovani e non. In primis l’egoismo maschile di non voler usare il classico preservativo, poi la non volonta’ per le donne di sottomettersi ad un oculato controllo per l’uso di una pillola corretta per ogni caso, abbandonare il classico e sorpassato sistema del salto della quaglia di Ogino ed in fine non riporre speranzose fiduce nel pseudo ministro speranza che di tutto questo e di altro non ne capisce un bel niente, basta vedere come sta gestendo la situazione dell’attuale virus. Roba non da terzo ma di ottavo Mondo.

    • Paolo il 31 Agosto 2020 alle 21:15

    Italiani stufi di non veder risolvere anche un solo problema e sono terrorizzati da un virus che guai dire che perde forza ogni giorno ma la stampa .continua a narrare di casi inesistenti! Mi dispiace ma siamo in una spirale distruttiva della società, non solo Italiana ! Cara signora Meloni , sia lei che Salvini sono l’unica speranza e NON dovete tradire questa speranza! Un caro saluto. Paolo buon.

    • Paolo il 31 Agosto 2020 alle 21:21

    Buona sera, signora Meloni , i miei commenti sono scomodi e possono dare fastidio a molti e creare quasi la voglia di stoppare i commenti! Ma la verità è una e sola e SEMPRE verrà a galla, come tanti misteri sono stati svelati col tempo si scoprirà la verità ,anche su questo nefasto periodo! Un caro saluto. Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.