Fosse Ardeatine, Meloni: Onoriamo la memoria dei 335 italiani

Oggi onoriamo la memoria dei 335 italiani uccisi nel massacro delle Fosse Ardeatine dalle truppe di occupazione tedesche. 77 anni dopo non dimentichiamo una delle pagine più dolorose della storia contemporanea di Roma e dell’Italia.

Condividi

14 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Carlo CARLI il 25 Marzo 2021 alle 14:13

    I partigiani komunisti dovrebbero vergognarsi perché la strage avvenne dopo che in un loro vile attentato molti soldati tirolesi nelle fila naziste furono uccisi, nonostante che i partigiani komunisti sapessero che i nazisti avrebbero ucciso dieci italiani per ogni soldato tedesco ammazzato. Non mi vergogno di questa dichiarazione perché corrisponde a verità.

    • Gaetano Palombino il 25 Marzo 2021 alle 15:11

    Cara e stimata Giorgia,per onestà culturale storica e morale;quei 335 martiri,lo furono per CONCAUSA DEI COMUNISTI-“PATRIOTI” CHE VIGLIACCAMENTE CON UN ATTENTATO FECERO MORIRE 33 ATTENDENTI NEMMENO TEDESCHI O AUSTRIACI. E da vigliacchi quali erano,per aizzare il popolo sacrificarono volontariamente quei 335 italiani. Lo sapevano che c’era una legge imposta dai tedeschi che ogni tedesco ammazzato erano 10 italiani,e i “compagni” se ne fregavano che morivano altri,l’importante era che loro non morissero. Io,condanno,di più gli attentatori “patrioti che i tedeschi, sterminatori.

    • antonio grazia romano il 25 Marzo 2021 alle 16:38

    Noi comunque si continua a inviare le lettere di messa in mora al governo per gli irrisori o mancati indennizzi aderisci anche tu, scrivici a comitatodellamessainmora@gmail.com LA LETTERA DI MESSA IN MORA E’ GRATUITA

    • Salvatore il 25 Marzo 2021 alle 18:28

    ONORE E RISPETTO PER I PATRIOTI

    • ALESSANDRO il 25 Marzo 2021 alle 19:20

    Concordo pienamente con i due precedenti commenti per quanto riguarda gli “eroi partigiani” ma non posso appoggiare il massacro ingiustificato per quanto “legale” che hanno compiuto i nostri stimati alleati germanici. Con questi atti inutili hanno solo dato un’immagine sbagliata e spietata del nazifascismo.

    • rc680swt il 25 Marzo 2021 alle 19:25

    A settantasette anni di distanza dalla strage , è vergognoso che non sia stata tolta la medaglia d’oro ai tre autori dell’inutile agguato ai tedeschi , di cui si aspettavano la sanguinosa rappresaglia. Si fossero almeno presentati , al comando tedesco , dopo l’attentato ! In tal caso la medaglia se la sarebbero meritata . Invece si comportarono in modo vile e meschino.
    Non ho mai digerito questo episodio ( = la viltà dei tre sedicenti “partigiani” ) fin dai tempi in cui frequentavo le scuole elementari e oggi più che mai!

    • Giorgio il 25 Marzo 2021 alle 21:42

    Condivido il discorso giorgia sarebbe bene il nostro orrore che si trova una ferita aperta.far capire la gente all’livello politico prec si rendano conto delle nostre origini per brutte guerre subite.

    • Franco Cordiale il 25 Marzo 2021 alle 22:02

    SALVO D’ACQUISTO SI PRESE LA COLPA DI UN ATTENTATO che non aveva commesso, per salvare molti innocenti. A differenza del trio COMUNISTA che massacro’ inutilmente una colonna di tedeschi altoatesini in ritirata ( divisione Bozen) e poi si salvo’, esponendo alla PREVEDIBILE RITORSIONE 355 persone incolpevoli. Ma li chiamarono ” eroi della resistenza”. Gli attentatori, voglio dire.

    • Gianfranco il 25 Marzo 2021 alle 22:15

    Condivido in toto i commenti di Carlo Gaetano,ex,Franco e di conseguenza non aggiungo altro tranne che sulle foibe e su norma Cissetto i comunisti continuano ad insabbiare,censurare ed infangare. Quindi evitiamo di porgere loro l’altra guancia. Loro non sono cambiati. Non dobbiamo cambiare neppure noi.

    • Gianfranco il 25 Marzo 2021 alle 22:17

    Errata corrige :Cossetto

    • Riccardo Crocetti il 26 Marzo 2021 alle 09:47

    Sono d’accordo

  1. Sappiamo benissimo di chi fu materialmente e moralmente la colpa di quelle esecuzioni! Si potevano costituire i responsabili dell’eccidio di Via Rasella e tutto sarebbe stato evitato,, poichè il proclama era alquanto chiaro! E’ da dire che i morti di via Rasella erano tutti uomini anziani che venivano impiegati per la sorveglianza di edifici militari e governativi! Anche qualche nostro connazionale perì in quella esplosione e nessuno lo ha mai ricordato! L’eroismo di Cesare Battisti non ha mai insegnato nulla ai cari partigiani nostrani?

    • riccardo crocetti il 27 Marzo 2021 alle 10:14

    sono d’accordo.

    • Lorenzo il 2 Aprile 2021 alle 14:15

    Mi associo Giorgia

Rispondi