Roma, Meloni: Auguro una pena esemplare allo schifoso responsabile violenza su 15enne e 18enne

«Due ragazzine di 15 e 18 anni – secondo gli organi di stampa – sarebbero state derubate, picchiate e ripetutamente violentate da un uomo afgano di 31 anni. Un racconto terribile e agghiacciante che suscita dolore e rabbia. Da donna sono vicina alle giovani per la terribile violenza subita. Allo schifoso responsabile di questa atrocità, auguro una pena esemplare».

Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sul caso dei gravi fatti di violenza sessuale continuata e aggravata commessi all’interno di un B&B in zona Esquilino a Roma.

Condividi

10 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Pino 007 il 6 Maggio 2021 alle 05:30

    Cominciate ad abituarvi al modo di vivere degli islamici. ( tanto siamo sulla buona strada grazie al nostro governo ).
    Per loro la donna e’ una “cosa”, non un essere umano, serve per usi personali e per creare altri musulmani meglio se maschi. Loro fanno attenzione alle loro donne ma usano e violentano quelle che per loro sono le infedeli.
    Noi apriamo le porte a questo tipo di futuro.

    • Massimo il 6 Maggio 2021 alle 05:59

    É ora di dire basta: la Gustizia sia veramente giusta e nel caso di stranieri immigrati la ns.repubblica deve apparire forte ,sovrana e autoritaria con chi non ne rispetta le leggi: non un paese dove ognuno fa’ il c…. che vuole tanto se la fa franca (grazie anche ai “volemose bene” dei PD/sinistri).
    Non abbiamo bisogno di gente come questo afgano che va rispedito subito a casa: ci bastano già i ns.delinquenti senza bisogno di importarne altri.
    Questa gente arriva da noi già con l’ idea che in Italia quasi quasi si possa dare sfogo alle loro pulsioni così come abituati a fare nei loro paesi d’origine.
    Dobbiamo ristabilire ordine nel sociale, dare piu potere alle forze dell’ ordine per riconsegnare le città e le periferie ai cittadini per bene, italiani e non.
    “L’altra guancia” la porgessero i Sinistri , ma sulla pelle loro e dei loro Cari, così poi vediamo!

    • Carlo CARLI il 6 Maggio 2021 alle 07:03

    Permettiamo a questi selvaggi e per giunta musulmani di entrare illegalmente in Italia? Bene, se volete questo dovete accettare anche queste cose immonde che fanno parte di una cultura retrograda. I musulmani piu’ pericolosi vengono da un’area ben delimitata che comprende Afghanistan, Pakistan ed Iran. Sono i piu’ pericolosi e dove le donne vivono in stato di schiavitu’ permanente e coperte fino all’eccesso. Capite bene che quando questi selvaggi, barbari ed esseri incivili vengono da noi e vedono come le donne vivono, si credono che siano una preda facile! Bisogna impedire a questa feccia dell’umanita’ di entrare nel nostro Paese!!

    • Carlo CARLI il 6 Maggio 2021 alle 07:08

    Gli uomini non sono uguali! Questa e’ la ragione per cui sono ateo! La religione cattolica e’ prodromica delle teorie marxiste che dicono che tutti gli uomini sono uguali. No, non mi ritengo uguale a queste fecce bastarde ed immonde!

    • Franco Cordiale il 6 Maggio 2021 alle 10:40

    UNA VOLTA, davanti a simili abusi immondi contro minori, si alzava una sana indignazione di massa. Nessun prete si sarebbe sognato di chiamare “intolleranti, o fascisti o nemici del dialogo” quanti a Viareggio protestavano e chiedevano la forca per gli assassini di Ermanno Lavorini e quanti a Genova chiedevano lo stesso per Lorenzo Bolzano, sequestratore e omicida di Milena Sutter.
    Ma oggi il problema pare proprio questo. Chiedi una giustizia giusta che retribuisca il male con la CERTEZZA DELLA PENA, come esigeva e reclamava Beccaria nel suo “Dei delitti e delle pene” ed ecco il retro (ma proprio… retro) PENSIERO ” POLITICAMENTE CORRETTO” che ti viene addosso, per bocca della turba dei LOBOTOMIZZATI DI SINISTRA. Orrore, fascismo, nazismo, razzismo contro i “diversi”, etc.
    Ma tutto si spiega. In che mani e’ stata la “squola” degli ultimi 50 anni.? Quali forze politiche ed economiche hanno predisposto che si formasse una larga platea di BEOTI AMORALI E CONSUMISTI, travestiti da “trasgressivi” che l’ultimo cialtrone di regime stile FEDEZ puo’ plagiare di fesserie dal palco del 1 maggio, con la (finta) lite con mamma RAI.?
    Intanto l’ afghano… ma si’, una “risorsa” venuta a pagarci le pensioni, no??
    PS. LA NOTIZIA L’HO APPRESA QUI. VISTO CHE… LA STAMPA TACE SU QUESTI CASI. ED ANCHE I TG.

  1. Si dovebbero ringraziare i nostri buoni Samaritani, senza dimenticare che in Afghanistan vi sono anche dei nostri Militari, mandati a sostenere le cause di altre grandi Potenze alleate! Per tutto il resto, occorrebbe anche riflettere sui danni che la famosa legge , ossia la 75/1958 ha causato e continuerà a causare, visto che non sono solo i a commettere simili infamie, sempre e solo su indifese donne e ragazzine!

  2. Un solo provvedimento: Castrazione chirurgica. E 20 anni galera.

    • guido il 7 Maggio 2021 alle 09:31

    sarebbe interessante sapere come si sono svolti i fatti: se è possibile picchiarle
    entrambi e contemporaneamente non penso sia possibile violentarle contemporaneamente due per volta a meno che non abbia legato entrambi e allora ci sarebbe anche il reato di sequestro di persone. Suggerisco comunque di dare corso ad approfondite indagini e una volta appurata la verità procedere
    con la massima severità fino alla Castrazione se risulta accertata l’accusa. dobbiamo però tenere presente anche i costumi invalsi dove non è sempre certo la castità fin qui condotta dalle giovani pulzelle! e se fosse un escamotage per
    giustificare la precedente perdita di verginità?
    Meditate gente! meditate.

    • Giorgio il 7 Maggio 2021 alle 20:40

    Condivido il suo discorso giorgia purtroppo qui’ in italia spero che la magistratura dopo il bombardone appena venuto da poco comincino a mettersi la mano nella coscienza.

    • ArnoldBS il 9 Maggio 2021 alle 15:13

    Il delinquente va rispettato nell’orgoglio e nella personalità islamica: Puó scegliere tra castrazione, sempre senza anestesia, chirurgica o pirotecnica . Segue l’espulsione, a piedi, verso il paese d’origine (Confine turco).

Rispondi

Twitter

fratelli-italia.it

Google+

Instagram

Sorry:
- Could not find an access token for giorgiameloni.

Ultimi articoli