Ucraina, Meloni: Rispettare il diritto internazionale e riaprire negoziato per de-escalation. Draghi riferisca alle camere

Grande preoccupazione per le notizie che arrivano dall’Ucraina e che coinvolgono la stabilità di tutta l’Europa. Fratelli d’Italia, convinto da sempre che il rispetto del diritto internazionale sia alla base della convivenza pacifica tra gli Stati, condanna fermamente il riconoscimento unilaterale da parte della Federazione russa delle repubbliche separatiste del Donbass. Difendiamo il diritto degli Stati sovrani e democratici dell’Est Europa di scegliere liberamente il loro destino occidentale ed europeo. Fratelli d’Italia sostiene l’appartenenza dell’Italia al blocco occidentale e alla NATO senza ambiguità, soprattutto difronte a crisi di ampia portata come questa. Sosterremo ogni iniziativa per difendere l’integrità territoriale degli Stati europei. Sosteniamo da sempre la necessità di trovare un equilibrio che assicuri una pace secolare tra Europa e Federazione russa. Sotto questo aspetto abbiamo reputato un errore la strategia voluta dalle amministrazioni democratiche USA che con Obama prima e Biden ora hanno contribuito alla drammatizzazione della situazione, spingendo sul tema della imminente adesione dell’Ucraina alla NATO e consentendo così a Putin di agitare lo spettro della minaccia alla sicurezza nazionale russa. Denunciamo ancora una volta la debolezza geopolitica e diplomatica dell’Unione Europea, aggravata dalla sua dipendenza energetica, ancora una volta inadeguata davanti ai grandi eventi della storia. Sosteniamo l’appello lanciato dalla comunità internazionale alle parti in causa per un immediato cessate il fuoco e contestuale ritiro delle truppe russe dal Donbass, per la riapertura di un tavolo negoziale che porti ad una immediata de-escalation della crisi, al ripristino e al rispetto degli accordi di Minsk, sulla base del reciproco riconoscimento delle esigenze di sicurezza. Rinnoviamo la richiesta al premier Draghi di riferire immediatamente alle Camere sull’evoluzione della crisi e sulla posizione assunta dal governo, nonché di convocare senza indugio gli organismi preposti alla sicurezza nazionale.

Condividi

35 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • XMAS il 22 Febbraio 2022 alle 16:52

    Il Dittatore ieri ha dichiarato “Spezzeremo le reni a Putin” approvando sanzioni mai viste a partire dal gas.Le reni pero’ le avremo spezzate noi con lo Stream 2 bloccato e con notevole riduzione della portata sullo stream 1.Le conseguenze per noi saranno catastrofiche con un innalzamento ulteriore del prezzo e industrie ed attività in ginocchio.Nel frattempo l’nvasione continua ,la Diciotti ne ha salvati 538 che sbarcheranno ad Augusta a cui si aggiungono i 260 della Ocean Viking e quelli con barchini autonomi.E siamo in inverno!!!! Pensate a cosa succederà in primavera ed estate con sbarchi di migliaia al giorno .Ne vedremo delle belle anzi brutte.

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 17:55

    E POI IL DITTATORE E’ PUTIN…la barzelletta “del russo dittatore e gli altri(i globalisti) NO” , istigata mediaticamente dalla compagnia naziglobalista del nuovo ordine mondiale” fa sempre più ridere il mondo…fra poco Putin diventerà un santo se confrontato a loro…

    Ucraina, “Zelensky vuole introdurre legge marziale nel Donbass”

    https://www.imolaoggi.it/2022/02/22/ucraina-zelensky-legge-marziale-nel-donbass/

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 17:57

    https://visionetv.it/il-dramma-del-donbass-nellindifferenza-del-mondo/

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 17:58

    https://www.instagram.com/p/CaRuEPyD6Nl/

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 17:58

    https://www.instagram.com/p/CaR_LXcofX9/

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 17:59

    “Putin rassicura i paesi esportatori di gas…Secondo il presidente russo, il periodo di transizione energetica che il mondo sta affrontando non dovrebbe subire dei rallentamenti ogni qual volta un paese è oggetto di sanzioni o altre restrizioni. Tali imposizioni infatti nulla hanno a che fare con le risorse energetiche, sono semplicemente mosse politiche, che spesso causano disfunzioni se guardate in ottica globale di modernizzazione energetica…In questa fase c’è un grande bisogno di espandere l’uso del gas naturale come uno dei combustibili più ecologici. La Russia, da parte sua, intende continuare le forniture ininterrotte di questa materia prima, compreso il GNL, ai mercati mondiali, migliorare le relative infrastrutture e aumentare gli investimenti nel settore del gas.”

    https://comedonchisciotte.org/putin-rassicura-i-paesi-esportatori-di-gas/

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 18:00

    “…Invece il preliminare riconoscimento di Donetsk e Luhansk  – repubbliche autoproclamate da anni, ma finora mai riconosciute da nessuno – pone la questione sul piano del diritto internazionale. Chiama in causa l’Onu e magari l’autodeterminazione dei popoli, peraltro invocata dall’Occidente per benedire la dissoluzione della Jugoslavia. Fa sì che l’Ucraina si trovi dalla parte del torto se cerca di mandare l’esercito nel territorio delle due repubbliche, che essa pure ritiene parte del proprio territorio nazionale. Non a caso l’Ucraina ha cessato i bombardamenti su Donetsk e Luhansk non appena Putin ha concluso il suo discorso.Inoltre, India, Brasile, Cina, Emirati Arabi e Sudafrica non hanno condannato la cosiddetta “invasione”: quindi anche i Paesi BRICS stanno facendo capire come la pensano.C’è però ancora un piccolo particolare finora trascurato: dove cominciano e dove finiscono i territori di Donetsk e Luhansk riconosciuti dalla Russia? Non lo sa nessuno. L’Occidente tende a ritenere che il loro confine con l’Ucraina segua la linea del fronte nella guerra civile iniziata nel 2014 con la quale le due repubbliche si sono separate dall’Ucraina stessa. Ma non è mica detto che tutti siano d’accordo su questo…”

    https://visionetv.it/le-strategie-di-putin-non-succederanno-sfracelli-per-il-donbass-a-meno-che/

  1. Come sempre gli U.S.A. continuano a voler dettar legge, auproclamandosi Giudici del mondo! Avevo una grande stima di loro; ma dopo la lettura del “NEW HAVEN REGISTER, SUNDAY, 8 MARZO 1987 – Connecticut – Hamden – 8 marzo 1987, riportante il decesso di un mio Parente (Germano del Nonno), Richard F. Mezzotero, di 93 anni, domiciliato in via Malcom 27, Professore in pensione, è morto venerdì nella sua casa, dopo una breve malattia. Laconica informazione e nulla di più sull’immensa eredità spettante! Come sempre si sono dimostrati solo dei grandi , a cui ancora oggi molti chinano il capo e la schiena! Cosa serva la N.A.T.O. se il Patto di Varsavia non esiste più? Perchè continuare ad appoggiare solo l’Ucraina ed illuderla d’inserirla, per far poi scattare l’offesa contro la Russia ed Alleati? Non hanno pensato che anche la Cina, ie tutto il Sud-Asiatico, nonchè potrebbero dire la loro? Cosa ne potrebbe pensare l’Iran ed anche la Turchia? Cosa ha da dire l’ex dipendente di Obama per tutti i guai combinati nel Nord-Africa: Iraq, Libia, Siria …..??? Penso che questa Europa debba ben riflettere e provvedere a riallacciare eccellenti relazioni diplomatica prima con chi è parte di questo vecchio Continente e poi andare oltre, sempre con una eccellente diplomazia per la salvaguardia degl’interessi ed incolumità di questo Mondo!

    • enzoliberitutti il 22 Febbraio 2022 alle 20:37

    https://www.byoblu.com/2022/02/22/donbass-indipendenza-a-caro-prezzo/

  2. Io credo, sempre, che i poteri occulti, creano queste tensioni. Ma dico io, l’Ucraina è della stessa razza dei russi, ma che cosa vogliono ?. Entrare nella NATO. Allora Putin che si sente sminuito e minacciato,, che fa? Quello che farebbero gli americani, se il Texas volesse andarsene con il Messico. In un certo senso, bisogna convenire che sarebbe meglio gli americani e la NATO si facessero gli affari propri e non stuzzicassero la Russia. E vedi caso, ora la Russia che si era un poco allontanata dalla Cina, è di nuovo in amichevoli rapporti. Ma che vogliono la Nato e gli americani, la 3a guerra mondiale; ma lo sanno che sarebbe atomica, e nessuno se la scamperebbe, certamente i .capi hanno i loro super bunker; ma disgraziati il popolo?. Miliardi di morti innocenti per i loro stupidi interessi e potere. = VIGLIASCCHI- ASSASSINI DI INNOCENTI- CHE DIO VI MALEDICA !

    • luca il 22 Febbraio 2022 alle 23:27

    La destra non puo sopravvivere finche stiamo tra le grinfie degli ameriCANI e della loro cultura lbtgqq decadente
    Abbandonare il blocco occidentale e la NATO subito
    Solo la Russia e la Cina possono salvarci

    • alfredo il 23 Febbraio 2022 alle 09:04

    Ma dove eravate Fratelli d’Italia quando gli Usa invadevano l’Iraq ,la Siria, l’Afganistan, provocando piu’ di un milione di morti ? perche’ non condannate la presenza Usa in Siria ,Iraq con quale diritto stanno li? ,sostenete la comunita’ internazionale ? quale quella che non ha alzato un dito per proteggere i bambini del Donbass, bombardati dai fascisti di Kiev Voi sostenete l’appartenenza italiana al blocco dell’nato complimenti (costi 70milioni di euro/giorno 25 miliardi/anno 90 basi con bombe nucleari in Italia senza che il parlamento possa dire una sola parola, lItalia ridotta a ratificare gli ordini della Casa Bianca questo siamo diventati alfredo

    • luca il 23 Febbraio 2022 alle 11:33

    Non esistono destre legate a USA, NATO e al blocco occidentale. La cultura immigrazionista lgbtqq ha distrutto le radici italiane, dei VERI conservatori dovrebbero combattere giorno e notte contro la propaganda americana. Siete solo dei venduti alle sinistre globaliste.

    • Franco Cordiale il 23 Febbraio 2022 alle 12:53

    NON SIAMO LA COLONIA DELLA UE, DELLA NATO, DELLA CRICCA DI DAVOS o se purtroppo siamo visti e trattati come tali, ci rifiutiamo di dover PAGARE UNA GUERRA AMERICANA CHE NON VOGLIAMO !!
    Gia’ da tempo la mafia globalista e massona ha rovinato i nostri rapporti commerciali con la Russia
    Ora IN CASO DI CONFLITTO ci aspetta il TAGLIO DELLE FORNITURE DI METANO. Se PUTIN non vuole i missili nato a 900 km dal confine, HA RAGIONE ! ANCHE GLI USA DI KENNEDY NON VOLLERO FAR INSTALLARE LE RAMPE MISSILISTICHE SOVIETICHE A CUBA !!

    • Gino Cerutti il 23 Febbraio 2022 alle 13:01

    E PENSARE DI DIFENDERE I CONFINI ITALIANI DALLA TRATTA MAFIOSA DEI CLANDESTINI, VOLUTA DA ONG , CRIMINALITA’ , SFRUTTATORI DEL LAVORO NERO E PD ??

    • Franco Cordiale il 23 Febbraio 2022 alle 13:02

    Correggo. Non dal confine, ma da MOSCA !!

    • XMAS il 23 Febbraio 2022 alle 19:06

    Non solo le ONG ora anche le navi della marina(ved Diciotti)vanno a raccattare clandestini per mare.Meno male che x circa una settimana ci sarà vento di maestrale ,un po’ di respiro ci vuole.

    • enzoliberitutti il 23 Febbraio 2022 alle 19:31

    “…La Russia ha dimostrato che, con tutti i costi delle sanzioni, è in grado di ridurre al minimo i danni.E ancor di più, la pressione delle sanzioni non è in grado di intaccare la nostra determinazione a difendere fermamente i nostri interessi.Affermiamo che nell’arsenale della politica estera americana, prigioniera degli stereotipi di un mondo unipolare con la falsa convinzione che gli Stati Uniti abbiano ancora il diritto e possano imporre a tutti le proprie regole dell’ordine mondiale, non ci sono altri mezzi rimasti oltre a ricatti, intimidazioni e minacce.Per quanto riguarda le potenze mondiali, principalmente la Russia e altri attori internazionali chiave, questo non funziona. Che le ‘sgridate’ gli USA le facciano ai loro satelliti e clienti che hanno perso completamente la loro indipendenza. Noi siamo aperti alla diplomazia basata sui principi del rispetto reciproco, dell’uguaglianza e della considerazione dei reciproci interessi.
    Non ci dovrebbero essere dubbi che alle sanzioni verrà data una risposta forte, non necessariamente simmetrica, ma misurata e sensibile per la parte americana.”, ha sottolineato il ministero.”

    https://comedonchisciotte.org/commento-ufficiale-del-ministero-degli-esteri-russo-sulle-nuove-sanzioni/

    • enzoliberitutti il 23 Febbraio 2022 alle 21:05

    https://youtu.be/1Kdcsf_IVhI?t=1600

    • Paolo il 24 Febbraio 2022 alle 01:41

    Allora, necessario andare un pò indietro e chiarire la storia, l’intervento militare USA nella seconda guerra mondiale, senza nulla togliere alle vittime Americane degne di onore , è stata scelta politica per accrescere prestigio USA, Non si voleva da parte Americana che la Russia fosse la sola protagonista , della liberazione dal nazismo dell’Europa. Quindi di li scaturì la nascita della NATO che fu un alleanza , atta soprattutto ad avere basi militari in Europa , ricordando che all’epoca c’era la famosa cortina di ferro. Questo è il prologo . Oggi gli USA, sono alla ricerca di una conferma della loro influenza sull’Europa per confermare il potere decisionale sulle questioni internazionali. Ora bisogna rendersi conto che la maggior parte del popolo dell’Ucraina , sono Russi . Questo è il terzo punto, il secondo punto , è che la banca di affari USA Goldman e Sachs , ha nei governi Europei ha suoi dipendenti come il signor Draghi , i quali sono per forza filo USA , ma il primo punto , è che gli Usa non vogliono essere in secondo piano, nello scacchiere geopolitico mondiale. Detto ciò , deve apparire chiaro che la Russia , è potenza di fatto, sia militare che economica, inutile che qualcuno parli di Paese ,di poveracci e incapaci, sono invece, potenza militare ed economica. Sottolineo che non sono filo Russo o filo USA ma sono filo Italiano e penso alle scelte scellerate che se fatte potrebbero, darci guai dal punto di vista economico. L’alleato potenziale della Russia , è la Cina che tra l’altro , oltre alla grande quantità di materie prime accumulate che servono sicuramente all’ economia Europea , detengono e gestiscono il debito USA.. Questi secondo me sono i fatti e le sanzioni che vogliono applicare alla Russia , sono paragonabili , alle richieste di danni alla Cina per il Covid, alla Cina basterebbe aumentare ai Paesi Europei i costi delle materie prime e la Russia potrebbe aumentare il costo delle esportazioni verso l’Europa . Noi Italia , siamo Paese che trasforma materie prime in prodotti finiti , quindi, sarebbe un grosso guaio se i costi aumentassero , con l’economia attuale , distrutta , da un governo NON VOTATO che non incrementa il lavoro ma anzi crea sempre maggiore disoccupazione e morte delle piccole industri che sono spina dorsale dell’economia Italiana . La situazione , non è rosea e mai come in questo momento , avremmo bisogno di un governo serio che pensi al nostro Paese . Sarebbe ora di dimostrare di avere ancora , sovranità sulle scelte economiche e compiacenti a noi Italiani e non alla pseudo unione Europea. Un caro saluto a tutti! Paolo

    • alfredo il 24 Febbraio 2022 alle 09:10

    Vale la pena morire per difendere gli interessi della cricca della Casa Bianca e dell’nato? se gli Usa vogliono la guerra SE LA FACCIANO LORO alfredo

    • enzoliberitutti il 24 Febbraio 2022 alle 10:23

    https://www.maurizioblondet.it/inside-the-fog-of-war/

    P.S. ma oggi instagram non funziona? Solitamente posto link anche li ma oggi NO c’è solo l’icona instagram

    • enzoliberitutti il 24 Febbraio 2022 alle 11:22

    https://youtu.be/ov91pUJOIG4?t=1050

    • Paolo il 25 Febbraio 2022 alle 23:28

    Consiglierei , di andare a vedere cos’è, il battaglione Azon e chi è il signor Biletsky e come mai le sue truppe furono addestrate dalla NATO , qui non aggiungo altro. L’Italia deve ricordarsi che l’ unione Europea, si ricorda del nostro Paese, solo per sanzionarlo o per collaborazione militare! L’USA è Paese anti comunista per eccellenza, in effetti il signor Borghese e i militanti nella decima MAS, non furono eliminati dagli USA e non permisero , ciò che fu fatto a Mussolini ma trasferirono in America la X MAS e Borghese, colui che cercò di effettuare , colpo di stato in Italia. Tutti questi fatti e molti altri , consiglierebbero al NON votato governo Italiano di pensare per i problemi Italiani e di ricordarsi la provenienza del signor Draghi da Goldman e Sachs! La Russia NON può temere ne gli USA ne l’Europa e se malauguratamente ci fosse un aumento della tensione , l’Italia avrebbe come Paese associato NATO svantaggi economici , d’altronde come anche gli altri Paesi Europei. La potenza Russa , è devastante , anche senza la Cina e mi riferisco all’economia, la Russia , è Paese auto sufficiente , per le sue personali risorse. Da sempre la propaganda USA , rappresenta la Russia come Paese di poveracci, sottosviluppati ,però stranamente , è la prima potenza economica sulla Terra! Buona cosa , sarebbe fare valutazione seria della situazione , per non attirarci addosso, guai più grandi di noi e assecondare la linea di una unione Europea che ha dimostrato di fregarsene dei Paesi non affidabili , come il nostro! Un caro saluto a tutti! Paolo.

  3. la de-escalation succedera solo ed esclusivamente quando la nato=america la smettera di rompere i coglioni a tutti,ed imparera a farsi i cazzi suoi…

    L’america e’ dittatura!!
    SVEGLIA MELONI!!

    • Franco Cordiale il 26 Febbraio 2022 alle 15:29

    DUE PESI E DUE MISURE. Premesso che le aggressioni di qualunque tipo e di qualunque provenienza sono AGGRESSIONI E BASTA, IDEM PER LE INVASIONI (ANCHE QUELLE NON MILITARI DEGLI SBARCHI DI CLANDESTINI, GESTITI DALLE ONG) E PER I BOMBARDAMENTI… specie sulle popolazioni civili, la linea della stampa e dei tg MAENSTREAM CAMBIA, a seconda di chi attui e di chi subisca tali manifestazioni di violenza.
    KIEV evidentemente NON SI PUO’ BOMBARDARE, a differenza di Belgrado, Bagdad, Kabul, Tripoli, verso cui la violenza delle armi e’ stata giustificata in passato come “operazioni umanitarie” o meglio… INGERENZE UMANITARIE, da parte di chi, USA, FRANCIA, GB, NATO stava solo lavorando, essi asserivano, “per esportare la democrazia”! Anche gli USA DI KENNEDY minacciarono la terza guerra mondiale ALL’ URSS DI KRUSCEV se non avesse fatto invertire la rotta alle navi sovietiche cariche di missili destinati alla rampe missilistiche di Cuba, in mano a Fidel Castro comunista, e quindi in grado di bersagliare le citta’ americane da distanza ravvicinata, rispetto alle lontane basi nella Russia e nella SIBERIA.
    GIORGIA MELONI. IL VERO NOSTRO PROBLEMA E’ USCIRE DALLA Trappola IDEOLOGICA E MENTALE CHE CONTRAPPONE ATLANTISMO (un tempo di destra e del fronte anticomunista, oggi pidiota e sinistrorso e anche berlusconiano e forzista) ) a FILO MOSCOVITISMO, gia’ della sinistra italiana ed adesso tendente a destra e a ibridi marxiano-nazionalisti, come si nota nelle idee di Diego Fusaro.
    LA CASA ATLANTICA, OCCIDENTALE, FILO AMERICANA E FILO UE… non e’ propriamente la madrina delle liberta’ dei popoli E L’ INTERA VICENDA DELLA PANDEMIA LO DIMOSTRA, con i falsi informativi, le censure, il ricatto per obbligare al vaccino, fino allo scellerato super green pass di Draghi.!
    Ma anche riguardo al NEO ZARISMO DI PUTIN, che vorrebbe trattare l’Ucraina come Caterina di Russia ebbe trattata la Polonia e Varsavia alla fine del ‘700, non penso ci sia da attendersi da costui e dai suoi oligarchi un nuovo vangelo di liberta’ e di democrazia.!!
    DOVE VOGLIO ANDARE A PARARE.? CHE LE NAZIONI EUROPEE, MASSIME L’ITALIA, RISCOPRANO UNA VERA IDENTITA’ E VOCAZIONE PATRIOTTICA, togliendosi dalle due opposte tifoserie, pro o contro Russia e Putin, e cominciando a valutare cosa le aiuterebbe a resistere e sopravvivere e cosa invece le getterebbe irreparabilmente nell’abisso del fallimento economico e sociale e politico, quello che la CUPOLA MASSONICA DOMINANTE, BURATTINAIA DELLA NOSTRA SVENDITA E ROVINA , ci sta preparando.
    FORSE SARA’ PROPRIO NEL TERZO MILLENNIO CHE LA “SERVA ITALIA” POTRA’ FARE IL GRAN PASSO DI DIVENTARE UNA NAZIONE.!!
    O NAZIONE O… FINISCE MALE… E penso di non sbagliarmi.!!

    • Paolo il 27 Febbraio 2022 alle 17:23

    La realtà, quale è la realtà? Il nostro Paese, sembra pronto all’invio di nostri soldati a morire per l’Ucraina, Paese NON inserito nella NATO, nato per un colpo di stato nel 2014 che assolda tra le sue file numerosi neonazisti e che sta attaccando le popolazioni filorusse del DONBASS. L’Ucraina potrebbe essere il detonatore di una guerra nucleare, dove noi, saremmo, bersaglio perchè come si sa, ne il nostro esecutivo ,ne le nostre forze armate non hanno alcun controllo sulle centinaia di bombe nucleari presenti nelle basi NATO nel nostro Paese! Non abbiamo sovranità, siamo succubi della NATO! Questa è la realtà! Ora abbiamo un governo NON VOTATO che sta gestendo questo problema che fa passare in secondo piano gli altri problemi ! Abbiamo un governo che non ha saputo gestire un epidemia e nulla fa sperare che siano in grado di gestire una guerra che bussa alle nostre porte! Catastrofico, sembra catastrofico? Oh! No, realista , pericolosamente realista e pericoloso ! Giornalisti che si fingono competenti ma che non lo sono per niente, non immaginano neanche lontanamente la potenza economico militare della Russia ! Pensano che una sanzione , sia impedire ai Russi di fare la spesa a Milano ma per favore che la smettano di prendere per i fondelli il Popolo Italiano e questi scribacchini si ritirino a scrivere le proprie inutili memorie a casa loro! Un caro saluto a tutti! Paolo.

    • Paolo il 27 Febbraio 2022 alle 21:46

    Non vorrei dare adito a giudizi frettolosi nei miei confronti. Non sono filo Russo e non sono filo USA, non sono neanche però filo panzane giornalistiche !! Ricordo il presidente Napolitano che batteva le mani ai carri armati Russi che invadevano l’Ungheria . Allora , andava bene ? Il problema , è che la Russia NON vuole avere Paesi alleati NATO prossimi ai suoi confini.Ricordo che il 27 Gennaio del 1945 i famigerati Russi liberarono i prigionieri di Auschwitz e che nella seconda guerra mondiale dal 1943 al 1945 hanno inferto numerose perdite ai Nazisti! Ora i giornalisti sono diventati filo USA, dimenticando i vari governi sulla Terra , non proprio democratici, sostenuti dagli USA. Cioè voglio dire che se i Russi non sono farina per fare le ostie, tale farina è molto scarsa anche per gli USA! Sono stufo di ascoltare panzane giornalistiche , atte a dare solo immagine pessima della Russia , per assecondare una unione Europea che per l’Italia NON fa nulla anzi… Questa , è considerazione libera e che guarda le vicende da ogni angolazione . Si smetta di pensare all’USA come salvatori della Terra , NON è così . Si pensi di più ai problemi Italiani e si cerchi di risolverli, anche se con questo NON VOTATO governo, è pressochè impossibile!! Un caro saluto a tutti! Paolo

    • Gino Cerutti il 28 Febbraio 2022 alle 05:30

    ADESSO I ” LIBERI E DEMOCRATICI OCCIDENTALI” ( gli stessi, vedi Draghi e serventi, che ti levano lo stipendio se non hai il super green pass…guarda un po’ !) sono pronti a ” donare le armi” alla popolazione civile Ucraina, fucili e molotov, pronta a combattere casa per casa contro divisioni corazzate, artiglierie, katiusce o sistemi multipli di bombe a razzo terrestri, caccia bombardieri di ultima generazione… SOLO UN CRETINO POTREBBE PENSARE CHE NON NE NASCEREBBE UNO STERMINIO STILE CECENIA, con l’ occidente alla finestra, a scanso di RISPOSTE CONVENZIONALI MA ANCHE NUCLEARI RUSSE, PREAVVISATE DA PUTIN !!!
    ECCO LA SOLITA VISCIDA VIGLIACCHERIA DI QUESTA AMERICA PLUTOCRATICA E GUERRAFONDAIA E DI QUESTA NATO SUA SERVA, CHE PRIMA FAVORISCONO A DISMISURA IL PERICOLO DELLA GUERRA ALLARGANDO LA NATO STESSA OLTRE OGNI LIMITE RAGIONEVOLE ED ASSEDIANDO LA RUSSIA, SALVO POI GRIDARE ALL’ ORSO RUSSO ” CATTIVO” QUANDO QUESTO REAGISCE !!
    MELONI…NON PARTEGGIARE PER IL FINTO UMANITARISMO OCCIDENTALE, SENZA COMUNQUE GIUSTIFICARE L’ ASSALTO ARMATO DI PUTIN, GIA’ APPLAUDITO DALL’ OCCIDENTE QUANDO SPARAVA MISSILI CONTRO L’ ISIS, SU RICHIESTA OCCIDENTALE ( I MISSILI OCCIDENTALI CONTRO MILOSEVIC E QUELLI CONTRO SADDAM HUSSEIN E GHEDDAFI , LI AVETE DIMENTICATI , QUELLI ERANO GIUSTI A PRESCINDERE ??) ma schierati al di fuori delle TIFOSERIE ATLANTISTA E FILO RUSSA.
    LASCIA LA FAZIOSITA’ AI VENDUTI GIORNALAI DEL REGIME DRAGHIANO !!
    MOLTISSIMI TI CAPIRANNO E TI SEGUIRANNO.
    VEDRAI. SE AVRAI QUESTO CORAGGIO , NE COGLIERAI I FRUTTI.

    • Franco Cordiale il 28 Febbraio 2022 alle 13:09

    Diritto internazionale? E come no? Quello dei missili nato su Bagdad, Belgrado, Tripoli, Kabul… ALLORA GLI OCCIDENTALI, DIFENSORI “DEL BENE CONTRO IL MALE,” ERANO AUTORIZZATI.!!! SI DISTINGUONO bombe buone e bombe cattive, bombe intelligenti e bombe stupide e adesso si vogliono distribuire fucili, qualche lancia granate e insegnare a fabbricare molotov alle donne e ai ragazzi ucraini… contro i tank russi super blindati ultimo modello, appoggiati dalle katiusce cui non resistettero nemmeno i potenti ed armati reparti della wehermacht tedesca, dotati di carri armati temibili e cannoni micidiali… Mentre aerei russi di quinta generazione pattugliano il cielo, scaricando proiettili e razzi a guida laser… E speznat addestrati avanzano in una tempesta di fuoco.
    Vogliamo forse ripetere quanto successe nel 1944 quando i partigiani polacchi, senza l’aiuto della Armata Rossa di Stalin, vollero ribellarsi ai nazisti? FINIRONO TUTTI MASSACRATI E VARSAVIA RIDOTTA AD UN DESERTO LUNARE.
    GIORGIA MELONI… CON gli USA e LA NATO ben fermi ALLA FINESTRA, PERCHE’ SI COMPORTEREBBERO COME A KABUL. A SCANSO DI BOMBE TERMO NUCLEARI…I RUSSI NE HANNO QUALCOSA COME SEIMILA…
    Vogliamo fermare questa pazzia, o aspetteremo che la mattanza abbia inizio.???
    E poi questa gente invoca la pace… Proprio quelli giusti.!!!

Rispondi