Giu 28

Stop sbarchi e blocco navale per fermare invasione

Fuori controllo il Cara di Mineo in Sicilia, il centro d’accoglienza più grande d’Europa: gli immigrati protestano e bloccano la stradale Catania-Gela. Esodo infinito di immigrati verso le nostre coste: ieri ne sono arrivati 5 mila, oggi ne sono previsti altri 8500.

In tutto 13500 persone in soli 2 giorni: l’equivalente della popolazione di un Comune italiano. Preoccupante l’allarme lanciato dal procuratore nazionale antiterrorismo Roberti: possibile minaccia dall’arrivo degli immigrati coi barconi. Ora basta! Stop agli sbarchi e blocco navale al largo della Libia per fermare l’invasione dell’Italia.

Condividi

2 comments

    • Giovanni on 28 Giugno 2017 at 12:28
    • Rispondi

    Adesso basta o si procede con un blocco navale serio oppure gli altri paesi dell’Unione Europea comincino a sobbarcarsi anche loro le quote di migranti.

    • Franco Cordiale on 29 Giugno 2017 at 09:06
    • Rispondi

    Davvero il cittadino comune, non certo “razzista” o “fascista”, stando alla vulgata sinistrorsa, non può’ che propendere per chiunque ancora concepisca lo INTERESSE NAZionale e lo difenda, cominciando dal principio di sovranità’ territoriale. I catto comunisti cianciano di una società’ aperta, un grande centro sociale dove tutti coloro che arrivano a qualunque titolo, senza controlli ne’ identificazione, senza alloggi e lavori regolari e definiti, stabilirebbero la Felicità’ in terra. Ma il Vaticano si trincera dietro alte mura e i radical chic di migranti dove abitano loro, non ne vogliono sapere. Capalbio insegna. Logica e giustizia per tutti, anche per i profughi e i bisognosi VERI, chiedono che la nazione italiana ricominci appunto ad essere NAZIONE! Chiudendo le porte agli INVASORI e achi li usa, non certo per carità’ cristiana…

Rispondi