Giù le mani dal sud, chi vota ratifica Ceta non può essere alleato FdI

Sud Italia: una risorsa da valorizzare fucina di eccellenze e prodotti di qualità che i cinesi non potranno copiarci mai. Fratelli d’Italia è dalla parte del Mezzogiorno senza se e senza ma e lavora su un pacchetto di proposte per rilanciarlo partendo dalla difesa dei nostri prodotti e dal turismo che è il nostro petrolio.

Giù le mani dal Sud: lo diciamo alla politica italiana, fatta ti tanti proclami e zero risultati e soprattutto all’Unione Europea che da anni prova a metterlo in ginocchio con provvedimenti indegni, ultimo il CETA, l’accordo di libero scambio Ue-Canada, che rischia di essere il colpo mortale per la nostra agenzia per due ragioni: il trattato riconosce e tutela solo 41 denominazioni italiane di origine protetta su circa 300. La seconda: di queste 41 solo 4, ovvero nemmeno il 10%, riguardano prodotti del Sud Italia. La nostra posizione è chiara: per Fratelli d’Italia chi voterà in Parlamento la ratifica del Ceta è un traditore dell’Italia e del Mezzogiorno e non potrà mai essere nostro alleato.

Condividi

Rispondi