Governo, da M5s farsa ‘Piattaforma Trouffeau’, FdI scenderà in piazza contro il patto della poltrona

Il più grande esercizio di democrazia sono le libere elezioni, non la farsa della ‘Piattaforma Trouffeau’ a cui, numeri alla mano, ha partecipato lo 0,7% dell’elettorato del M5S e ha detto sì lo 0,5%. Fratelli d’Italia non cambia idea: il giorno della fiducia scenderemo in piazza Montecitorio insieme a tutti gli italiani che dicono no al patto della poltrona e chiedono #elezionisubito.

Condividi

13 commenti

Scrivi un commento

    • Pietro Bellinzona on 4 Settembre 2019 at 12:36
    • Rispondi

    Ribadisco :venerdì sono in ferie. Da dove parte il pullman per Roma?

    • Dodo on 4 Settembre 2019 at 13:04
    • Rispondi

    Si può sapere, se oggi giurano, quando scendiamo in piazza?

    • Franco Cordiale on 4 Settembre 2019 at 14:14
    • Rispondi

    LA PIATTAFORMA TROUFFEAU RACCOGLIE 100.000 ISCRITTI, di cui solo i quattro quinti hanno votato, esprimendosi per il si al governo all’ 80%. cifre alla mano: 67.000 favorevoli ! E’ la cifra che porta in piazza un raduno canoro di canale 5, un festival bar all’arena di Verona, un concorso di miss Italia a Salsomaggiore, una squadra di serie C promossa in serie B…Non so cosa sia peggio: se lo Statista Di Maio voglia prender gli italiani per i fondelli, oppure se ignori semplicemente il senso del vocabolo da lui usato. Pessimisticamente…propendo per la seconda ipotesi.

    • Corrado Pasetti on 4 Settembre 2019 at 14:55
    • Rispondi

    E’ chiaro che i giochi per far tornare il PD al governo si preparavano da tempo.
    Duole constatare che la Democrazia in Italia é morta, partiti che nelle elezioni hanno perso ora governano, caso unico al mondo, non solo l’Italia si sta ricoprendo di ridicolo , ma la sinistra che si é sempre riempita la bocca con il Popolo , il Popolo dimostra che l’impronta stalinista non é mai morta , ovvero noi comandiamo a tutti i costi.
    Spero vivamente che gli italiani si sveglino e ci sia una partecipazione di massa alla manifestazione che FdI sta organizzando se gli italiani hanno permettetemi il termine ”le palle” dovrà essere una manifestazione Oceanica per dire basta alle prese in giro.
    Me vedete un Paese , dei giornalisti e politici vari non hanno dato un po di spazio alla ricorrenza del barbaro assassinio del Generale Dalla Chiesa , su moglie e l’Agente Russo, ciò dice molte sulle arie che tirano, purtroppo gli italiani sono diventati molto forti nelle discussioni al bar o al caffè poi al momento opportuno siamo sempre pochi. Dovremmo prendere esempio dai cinesi di Hong Kong che hanno sfidato e sfidano una super potenza per vedere riconosciuti i loro diritti e ragioni.

    W l’italia che se desta forse quella di allora cero non questa!!

    • Gino Cerutti on 4 Settembre 2019 at 16:29
    • Rispondi

    E’ UNA VERA GUERRA FATTA DI PAROLE, QUELLA CHE DOBBIAMO COMINCIARE A VINCERE ! Cominciando a sputtanare, anch’io uso questo brutto vocabolo, i pennivendoli e i lacché del giornalismo e dei salotti televisivi ! Bisogna sbugiardarli UNO PER UNO… siccome sono degli opportunisti e dei vigliacchi, con o senza rolex d’oro al polso, gli italiani impareranno a sapere chi sono e da che parte stanno. Alla loro guerra fatta di bugie diffamatorie, un giusto rimando di smentite, affinché la smettano di sollevare polvere e confondere le idee. Tema n° uno: CHI SONO I COSIDDETTI MIGRANTI ?

  1. Tra le tante ipocrisie che ci sono “somministrate” c’e* quella che recita: <OPORTET UT SCANDALA EVENIANT", POICHE' IL LATINO, MADRE DELLA NOSTRA LIMGUA, ORA, VIENE SNOBATO, TRADUCO PER I PIù GIUOVNANI : PURTROPPO, IL NOSTRO POVERO PAESE, BISOGNMA PUR DIRLO. E’ CADUTO IN MANI, MOLTO POCO “NOBILI”
    C’E’ SOLO DA DIRE::
    DOPO QUANTO STA ACCADENDO, SPERIAMO CHE NON RIESUMINO IL KGB> (MANCA POCO)
    PERO’, PERO’, BISOGNA DIRLO, E’ ANCHE UN POCO COLPA NOSTRA,.-
    CcOME IL GUITTO HA DETTO AI SU0I ACCOLITI CHE L”OCCASIONE NON SI SARENNE PIU’ RIPRESENTATA, ANCHE NOI, CHE CI ERGIAMO A PILASTRI CHE SOISTENGOONO LA POVERA NOSTRA PATRIA, AVREMMO DOVUTO STRINGERCI IN IN UNICO CORPO A BALUARDO DELLA PATRIA NOSTRA DELLA QUALE, TANTO, CI RIEMPIAMO LA BOCCA!
    l’ABBIAMO FATTO?
    NO!
    SPERIAMO IN BENE E VELLA, COSIDDETTA, DIVINA PROVVIDENZA!

  2. RIIPRENDO: PURTROPPO, ALLA MIA “GIOVANE ETA’, NON POSSO PERMETTERMI DI “SCENDERE, IN PIAZZA, COME SI SUOL DIRE, MA, SE AVESSI 2O ANNI IN MENO, CI SCENDEREI, E COME!
    VERGOGNA A COLORO CHE POSSONO FARLO E NON LO FANNO!
    CRETINI, IL NOSTRO PAESE HA HISOGNO ANCJHE DI VOI!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    SE AVETE, ANCORA. UN MINIMO DI DIGNITA’ RISPONDETE P”RESENTE”.
    OGNUNO DI NOI, COME ME,TRA I PROIPRI DEFUNTI HA QUALCUNOI CHE HA VERSATIO. SUL PIAVE, IL PROPRIO SANGUE PER QUESTOI POVERRO E “SFORTUNATO ” PAESE!
    SIATE DEGGNI DEI VOSYTRI PADRI, OPPUJRE, VERGOGNA!

    • graziella colman on 4 Settembre 2019 at 22:00
    • Rispondi

    …Se già già esiste un’Italia che vorrebbe emanciparsi dalla paura: una comunità che crede in una società migliore, solidale, basata sul lavoro, lo studio e il merito ,una RISCOSSA CIVICA ci salverà

    • Pino 007 on 5 Settembre 2019 at 07:10
    • Rispondi

    Caro Pietro, anche io ,se potessi avere nuovamente le forze dei miei vent’anni, scenderei in piazza, ma alla vigilia dei mie 80, non credo che potrei camminare, lottare o strillare come all’ora, quando nei primi anni del 60 presi anche io qualche botta per difendere la sede del MSI e le parole di Almirante, al colle Oppio, ma gia’ allora ci sentivamo soli, eravamo, si un nutrito gruppo, ma avevamo anche lo Stato contro, non solo i vergognosi rossi. Quanti errori sono stati fatti e quante occasioni sono volate via da quel lontano “1948”? Ma quello che piu’ mi rattrista oggi e’ che quando Garibaldi gli disse al Re, a Teano, l’Italia e’ fatta……!!!! Chi si dimentico’ di fare anche gli ITALIANI?? Credo che oggi stiamo pagando per quella dimenticanza. Tornando al 1945, come si puo’ incolpare un popolo o quello che era rimasto di un POPOLO, che non sapeva piu’ chi era chi ? E li dove i cari compagni, capitanati da un palmiro ( vi vergogno scrivere il cognome) approfitto’ della debolezza della Nazione per siringargli quella ferocia che e’ il comunismo. Eccoci qua’, non posso scendere in piazza, ma uso questo strumento tecnologico che chiamano PC-WEB o semplicemente computer, per trasmettere un po di buon senso, coerenza, fiducia ed altro, sperando che qualche padre di famiglia pensi seriamente al domani per i suoi figli.
    Auguri e a risentirci.
    P.F.

    • Pino 007 on 5 Settembre 2019 at 07:46
    • Rispondi

    Uso questo suo sito per un messaggino ad un futuro ministro non riuscendo a farlo partire sul sito del Secolo: Sig. Lorenzo Fioramonti, delle 5 stelle.Ma queste micro tasse sui biglietti arei da lei ventilate ,le pagherete anche voi? Come anche quelle sulle merendine quindi i suoi figli saranno esenti, oppure siete immuni o meglio liberi da tale “disonorevole” fastidio per un ministro. Scusi lei va al governo con il portafoglio o senza? Capisco, lei semplicemente ..VA….. !!!! ma dove non si sa’…!!!!. chi e’ che usava questa frase nelle sue canzoni?
    Cari saluti.

    • Franco Cordiale on 5 Settembre 2019 at 10:05
    • Rispondi

    LA FINTA DEMOCRAZIA DEI CINQUE STALLE , é la stessa delle assemblee dove sono stati allevati questi personaggi: il giggino di maio, il dibba, il ficodindia…LA PAROLA PLEBISCITO l’hanno leggiucchiata frettolosamente sul bignamino, cinque minuti prima dell’ultima interrogazione di giugno, per racimolare il sospirato SEI in pagella ! Se ne riempiono la bocca; ma sanno cosa stanno dicendo, secondo voi ? Son certissimo che il “cinque stalle” in se stesso finirà come L’UOMO QUALUNQUE di Giannini (che però lo superava in dignità e anche in cultura)…Ma il problema vero é questo: il CINQUE STALLE raggruma il prodotto sgangherato, incolto e disinformato, qualunquista, di questa SCUOLA DI MASSA detta “inclusiva”, la quale dietro ogni scusante e giustificazione, avvia al diploma ed alla laurea anche coloro che non vi sono in alcun modo idonei. Per svogliatezza ed ignavia costituzionali, per inettitudini intellettive e psichiche, per assenza di disciplina e metodo nell’apprendere, vuoi nel ramo umanistico, vuoi in quello scientifico, od in quello tecnico-pratico. Citando GAETANO SALVEMINI (non certo di destra e nemmeno leghista, ma socialista meridionale di inizio novecento), questa gente costituisce la MASSA DEGLI SPOSTATI (parole sue), la quale fa della politica, ridotta a FACCENDARIATO, il suo mestiere unico ed esclusivo ! Ciò spiega tante cose: anche il…CINQUE STALLE !

  3. Caro Pimo,
    sono l’ultimo erede, mio figlio e’ “troppo tecnico e troppo moderno ”
    di una antichissima famigllia rifuggiatasi nel Regno delle DUE SICILIE dalla Repubblica di Amalfi, legata anche alla S.C.V perche’ Ms. G. F. ha fatto si che si potesse costruire unl Santuario .
    IO MI ONORO, QUANDO ME LO CHIEDONO , DI DIRE” SONO CRISTIANO”, MA, RISPETO TUTTE LE ALTRE RELIGIONI( DEGNE DI QUESTO NOME)!
    Un altro nio antenato é stato l’ultimo (VERO)Ministro delle Guerra del Regno dei Borboni, SE CI FOSSE STATO LUI, I PIENONTESI AVREBBERO FATTO “PALLA CORTA!.Mio padre, da giovane………….era un redattore de”l’Avanti”, anni “20”……………! E, con cio’ ………….(detto alla Totò) ho detto tutto, o quasi!
    Un mio zio a 19 anni, deceduto a Castaglievizza, Medaglia al valor militare, per far nascere l’Italia, ma, certo non questa. Sul bavero della mia giacca c’é il distintivo delle Frecce Tricolori affiancato da un altro, ma dietro, sul retro, ne ho un terzo.
    Oggi, da poche settimane sto vivendo il mio 85esimo anno, ti posso garentire che, dato che riesco a tradurtre dal latino , senza vocabolario, dal greco, no,
    sono come Farinata degli Uberti, dalla cintola in su ho 40 anni, dalla cintola in giù….glissom!
    .Ma ti giuro che se potessi……………urlerei ai sette venti il mio PRESENTE!
    Purtroppo nel nostro schieramento, Meloni a parte, esiste un grade impedimento, : !
    iL GIORNO IN CUI RIUSCIRANNO A “CANCELLARLO”, si potrà comoinciare a ragionare perdavvero! Spero di vederlo!
    Ho una scarsa fiducia nella “privacy” dei computers. se hai la possibilita’ di fornirmi un tuo n° di Tf: od un indirizzo privato e sicuro, potremmo scambiarci tantissime informazioni.
    Un sincero saluto(all’antica)
    Pietro

    • Pasquale on 6 Settembre 2019 at 19:39
    • Rispondi

    Caro Pietro, cosa vuoi che ti dica, che tutto questo mi fa semplicemente schifo, hai visto Mattarella come è felice di avere portato di nuovo i perdenti al potere, esattamente come il suo predecessore, dal 2010 ormai sono con questo, 5 governi che nessun italiano ha votato o voluto, eppure sono li senza vergogna, da noi vuol dire che il lupo perde il pelo ma non il vizio, e gli italiani? ma si brava gente anche se non hanno capito che il loro voto è solo una illusione di contare qualcosa, tanto poi il potere va sempre ai perdenti che sono agli ordini di Bruxelles, della Germania e della Francia, guarda caso queste due ultime, una che ordina alla famosa capitana di sfondare il blocco/divieto dei confini perché i migranti devono essere prima registrati in italia altrimenti se trovati sul territorio tedesco non possono essere sedati e legati ai sedili degli aerei e riportati in italia, per non dire della Francia, non ho niente contro i francesi brave persone non altrettanto i suoi governanti,ancora oggi colonialisti ma soprattutto senza scrupoli tanto da non esitare a bombardare la Libia per destabilizzarla come è oggi al solo scopo di approvvigionarsi di petrolo ai danni dell’Italia appoggiando un delinquente come loro Aftar anche contro il parere dell’europa, non solo ma aprendo difatti un corridoio incontrollato per i migranti verso il nostro paese, l’ unico rammarico che ho alla mia avanzata età è di avere lavorato in miniera in Germania negli anni sessanta e con il mio lavoro il governo tedesco di allora spediva in italia un kg di carbone al giorno e se penso che e servito a riscaldare il culo sporco di questi azzeccagarbugli mi viene la nausea e mi fa vomitare, che dirti ancora povera italia prossima colonia di Francia e Germania e poveri italiani destinati a essere carne da macello venduta al mercato della globalizzazione.un caro saluto. Pasquale

Rispondi