Manovra, tassa sulla plastica colpirà industria packaging Emilia-Romagna, il 26 gennaio li mandiamo a casa

La tassa sulla plastica colpirà soprattutto le imprese e i lavoratori dell’Emilia-Romagna, considerata la culla dell’industria del packaging: 230 aziende con oltre 17.000 occupati rischiano di finire sotto la mannaia fiscale di PD e 5 Stelle. Mentre nel resto d’Europa i governi incentivano le aziende a riconvertire i loro cicli produttivi per ridurre l’impatto ambientale, qui da noi si decide di massacrare un intero comparto minando anche la loro competitività sui mercati internazionali. Questo Governo è una vera sciagura per l’Italia, li fermeremo in Parlamento e li manderemo definitivamente a casa con il voto in Emilia-Romagna il prossimo 26 gennaio.

Condividi

6 commenti

Skip to comment form

  1. Essendo IO, un convinto conservatore, difensore globale sia dell’ambiente sia degli esseri viventi di questo pianeta. Sono favorevole a una maggiore tassazione sulla produzione e uso della plastica derivante dal petrolio.
    La tassa sulla plastica è necessaria per il bene della salute pubblica e ambientale. Perciò, questa tassa deve essere uno stimolo per tutte quelle industrie grandi e piccole, affinché usino come materia prima la bio plastica a base biologica, ottenute dall’amido di mais, grano, tapioca, patate ecc. Detto questo, non bisogna dimenticare tutti quelli che inquinano enormemente il pianeta. Questi criminali “con licenza di uccidere”, hanno un volto con un nome e cognome. I proprietari di tutte le multinazionali che inquinano e uccidono, la devono smettere subito. Soprattutto i proprietari delle compagnie petrolifere, devono essere super tassati e il prossimo nuovo governo ha l’obbligo di fare subito delle Leggi speciali per il risanamento di tutto il territorio nazionale e bonificare l’Italia dai vari inquinamenti. Occorre anche fare in fretta, una Legge per fermare efficacemente tutti quelli che inquinano, uccidono e distruggono l’ambiente. Occorre abolire l’estrazione, il commercio e l’uso di prodotti petroliferi. Tutti gli autoveicoli possono essere alimentati da fonti energetiche pulite e rinnovabili, come l’elettricità e l’idrogeno, ottenuti in svariati modi. A questi criminali occorre confiscargli tutti i beni in loro possesso e processarli per crimini contro L’umanità. Questa è la mia soluzione a questo grave problema planetario. Voglio anche dire che non bisogna fossilizzarsi con vecchie concetti di visioni retrogradi, ma occorre usare tutte le tecnologie per creare occupazione e benessere, senza inquinare e distruggere l’ambiente in cui viviamo e vivranno i nostri figli e nipoti.

    • Gino Cerutti on 6 Novembre 2019 at 10:18
    • Reply

    IN UN PAESE NORMALE LA PLASTICA SI RICICLA, IMPEDENDO CHE INQUINI ROVINOSAMENTE L’AMBIENTE. ANCHE UN IDIOTA CI ARRIVEREBBE, MI PARE ! In un paese normale si comincia dal far rispettare la raccolta differenziata e si sanzionano efficacemente quelli che trasformano laghi e fiumi in discariche a cielo aperto. A nord come a sud; dal lago di Iseo alla foce del Sarno, in Campania, giusto per far qualche nome. Ma quelli di sinistra, cosa volete, sono…diversamente intelligenti e noi, poveracci arretrati, tutta “pancia” e non purissimi neuroni nutriti a “la repubblica” come loro (PD, LEU, Italia Viva e cinquestalle) fatichiamo a capirli ! Voglio tentare un esempio. Siccome ci sono padroni incivili di cani che portano i loro animali a fare i bisogni sulla pubblica via e dopo non puliscono…ecco, la “soluzione” sarebbe quella di aumentare il prezzo delle crocchette, cosicché i cani, mangiando di meno, ne facciano di meno ! Secondo questa logica, anche una tassa sulle prugne secche, notoriamente “di aiuto” allo scopo defecatorio, potrebbe giovare contro l’inquinamento da colibatteri ! Anzi, mi meraviglio che a sinistra non ci abbiano già pensato…

    • Giuseppe on 6 Novembre 2019 at 13:44
    • Reply

    Fantastico!! Sarebbe da proporre allo SGOVERNO!!!!

  2. Manovra, tassa sulla plastica colpirà industria packaging Emilia-Romagna, il 26 gennaio li mandiamo a casa

    COME MAI QUESTO MIO COMMENTO NON È STATO PUBBLICATO?
    Erminio C mar 5 nov, 19:40 (22 ore fa)
    Essendo IO, un convinto conservatore, difensore globale sia dell’ambiente sia degli esseri viventi di questo pianeta. Sono favorevole a una maggiore tassazione sulla produzione e uso della plastica derivante dal petrolio.
    La tassa sulla plastica è necessaria per il bene della salute pubblica e ambientale. Perciò, questa tassa deve essere uno stimolo per tutte quelle industrie grandi e piccole, affinché usino come materia prima la bio plastica a base biologica, ottenute dall’amido di mais, grano, tapioca, patate ecc. Detto questo, non bisogna dimenticare tutti quelli che inquinano enormemente il pianeta. Questi criminali “con licenza di uccidere”, hanno un volto con un nome e cognome. I proprietari di tutte le multinazionali che inquinano e uccidono, la devono smettere subito. Soprattutto i proprietari delle compagnie petrolifere, devono essere super tassati e il prossimo nuovo governo ha l’obbligo di fare subito delle Leggi speciali per il risanamento di tutto il territorio nazionale e bonificare l’Italia dai vari inquinamenti. Occorre anche fare in fretta, una Legge per fermare efficacemente tutti quelli che inquinano, uccidono e distruggono l’ambiente. Occorre abolire l’estrazione, il commercio e l’uso di prodotti petroliferi. Tutti gli autoveicoli possono essere alimentati da fonti energetiche pulite e rinnovabili, come l’elettricità e l’idrogeno, ottenuti in svariati modi. A questi criminali occorre confiscargli tutti i beni in loro possesso e processarli per crimini contro L’umanità. Questa è la mia soluzione a questo grave problema planetario. Voglio anche dire che non bisogna fossilizzarsi con vecchie concetti di visioni retrogradi, ma occorre usare tutte le tecnologie per creare occupazione e benessere, senza inquinare e distruggere l’ambiente in cui viviamo e vivranno i nostri figli e nipoti.
    Cara Signora Onorevole Giorgia Meloni, Mi chiedo se Lei ha letto questa mia libera opinione e se l’ha letta, come mai, mi è stata censurata? Spero in una sua doverosa risposta. Grazie e la saluto cordialmente.
    Erminio Cavallo.

    • Gino Cerutti on 7 Novembre 2019 at 10:19
    • Reply

    Ma…dimenticavo: per la stessa ragione sarebbe giusto esigere…uno sconto sui limoni…

    • IMMACOLATO MASULLO on 11 Novembre 2019 at 15:50
    • Reply

    Giorgia,
    Ti seguo e ti ammiro da sempre.
    Non approvo questo messaggio che è privo di contenuti ed è
    Soltanto polemico e anche espresso nel tuo solito linguaggio
    Misurato ed attento.
    Questo è un messaggio che posso scrivere io come ne ho inviati tanti di critica alle opposizioni.
    Lo so che sei inc…ma la polemica spicciola falla fare a loro
    Che non hanno idee se non gli inciuci.
    Ti voglio bene e ti abbraccio

Rispondi