BCE, Meloni: Inaccettabile che sorti Italia e Europa siano decise da Germania, con emergenza BCE deve immettere liquidità e acquistare illimitatamente titoli Stato

La Corte Costituzionale tedesca richiama la BCE contro il piano di sostegno all’economia per fronteggiare la crisi causata dal Coronavirus. Solo a Fratelli d’Italia sembra inaccettabile che le sorti dell’Italia e dell’intera Europa siano decise in totale autonomia dalla Germania attraverso la sua Corte Costituzionale? Abbiamo sempre posto il problema di una architettura europea distorta, nella quale l’Italia ha ceduto ogni sua sovranità nazionale alla UE mentre Francia e Germania utilizzano proprio la UE per perseguire i propri interessi nazionali a discapito degli altri Stati membri, Italia soprattutto. I fatti di questi giorni ci danno ragione, ancora una volta. La trappola che la Germania, con i suoi vassalli, sta preparando è molto chiara: senza un intervento imponente della BCE che acquista titoli di Stato, l’Italia (come altri Stati membri) sarà costretta a far ricorso al MES, il famigerato Fondo Salva Stati, aprendo così le porte alla Troika e al commissariamento della nostra Nazione. Il Governo italiano si faccia sentire. 

La BCE non è proprietà tedesca, è anche dell’Italia, visto che ne possediamo il 14% e visto che le abbiamo delegato il potere di emettere moneta. In questa fase di emergenza la BCE deve fare quello che fanno tutte le banche centrali del mondo: immettere liquidità e acquistare illimitatamente titoli di Stato, altrimenti non sappiamo cosa farcene di questa BCE e di questa Unione Europea. 

Se ad altri sta bene vivere da servi dei tedeschi, problemi loro, noi difenderemo con ogni mezzo la libertà e la sovranità del popolo italiano.

Condividi

23 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Mario Vitarelli il 5 Maggio 2020 alle 19:40

    E’ vagamente “inopportuno” che nel momento in cui alla BCE viene chiesto da alcuni governi Europei maggior coraggio sull’ acquisto di titoli degli stati membri , la Corte Costituzionale della Germania si preoccupi di render noto le finora inespresse deleghe costituzionali.
    E’ come quando si sente un cattivo odore senza vederne la fonte: anche se non si vede, c’è !
    Pur essendo un convinto europeista non ci vuol molto a capire che così non va.

    • Riccardo Crocetti il 5 Maggio 2020 alle 19:47

    BISOGNA USCIRE ORA, SUBITO ,DALL’EUROPA E DALL’EURO E PER SEMPRE!
    PUNTO: NON C’E’ ALTRO DA DIRE!

    • Riccardo Crocetti il 5 Maggio 2020 alle 19:49

    L’entrata nell’Euro dell’Italia è un altro disastro del distruttivo fascismo rosso.Non dimenticate che è stato Romano Prodi centrosinistra a portarci in questo inferno!

      • Elena il 5 Maggio 2020 alle 20:19

      Bravo, la sinistra non ne ha mai centrata una

    • Alessandro il 5 Maggio 2020 alle 20:11

    ottimo direi cosa attendiamo a demolire questa europetta? tanto per dare un’ idea da fonte di B d Italia: La Banca d’Italia è il quarto detentore di riserve auree al mondo, dopo la Federal Reserve statunitense, la Bundesbank tedesca e il Fondo monetario internazionale. Il quantitativo totale di oro di proprietà dell’Istituto, a seguito del conferimento alla BCE di 141 tonnellate, è pari a 2.452 tonnellate (metriche), costituito prevalentemente da lingotti (95.493) e per una parte minore da monete. Secondo le regole contabili adottate a livello Eurosistema, l’oro è valutato ai prezzi di mercato di fine esercizio; ad esempio, al 31 dicembre 2018 il controvalore del quantitativo di oro di proprietà dell’Istituto era pari a circa 88 miliardi di euro.

    • Alessandro il 5 Maggio 2020 alle 20:15

    l agermani aringrazia i servi: da ilsole24ore: La Germania vanta la più alta montagna di oro in Europa, la seconda nel mondo. Le riserve auree della Bundesbank, la banca centrale tedesca, ammontano infatti a 3.374 tonnellate e questo stock è secondo solo a quello degli Stati Uniti, pari a 8.133 tonnellate. Ma la rapidità e l’entità dell’accumulo di oro da parte della Germania non ha eguali: le sue riserve auree furono sequestrate e azzerate dopo la seconda guerra mondiale, a causa dei saccheggi che i nazisti fecero a danno delle banche centrali degli alleati. Nel 1950 l’oro nei caveau della Buba erano ancora pari a “zero”. Ma la ricostruzione delle riserve auree è stata fatta alla luce del sole: tanto oro è stato accumulato in Germania in circa 70 anni grazie al surplus delle partite correnti dagli anni ‘50 e successivamente anche per tenere basso il marco troppo forte.

    • Alessandro il 5 Maggio 2020 alle 20:17

    PS la germania ringrazia i servi l ho aggiunto io.

    • Alessandro il 5 Maggio 2020 alle 20:25

    altre info qui…http://www.televignole.it/finito-quelloro-rubato-2/

    • Filippo il 5 Maggio 2020 alle 20:25

    Come sempre ho detto bisogna far cadere il governo altro che collaborazione da sempre poi data e da sempre non accettata.
    Votare e vincere.
    Andare in Europa e dettare noi le condizioni
    Se rifiutano addio
    Riprenderci la nostra sovranità, moneta, banca e libertà.
    Stampare moneta per tutti i danni accumulati e distribuirli in tutt’Italia alle aziende piccole medie e grandi per risollevarci.
    Riprendere tutti i contatti per creare nuovi contratti per import ed export, dove siamo e saremo i migliori al mondo e riconquisteremo il terreno perduto.
    Tutto questo doveva accadere sei mesi fa. Siamo stati molto democratici perché crediamo sua nella democrazia che nella nostra costituzione, che come si è potuto vedere sono stati sistematicamente calpestati.
    Ora come ora cosa possiamo più fare? Diventa difficile anche la contrattazione.
    Ci rimane, per essere sempre onesti, la decisione in parlamento, ma non quella “segreta”, e capire in questa fase se veramente il centro destra è unito .
    Resta il fatto che quanto suesposto dovrebbe valere nel caso si dovesse rientrare della nostra indipendenza . E come accadde perla Germania dovremmo attuare gli stessi benefici che nel dopoguerra abbiamo come cretini consentito loro di risollevarsi dai debiti. È quello che rimane in cinquant’anni. Se siamo soli c’è la faremo e vivremo meglio . Loro possono anche evitare di venire in vacanza da noi, cibarsi del nostro cibo ed evitare il nostro Made in Italy. Il mondo è grande e le richieste sui nostri prodotti saranno immense. Ovviamente c’è tantissimo da elencare, anche perché basta organizzarsi, proprio con lo stesso buon senso che gli italiani hanno dimostrato nel rispettare con tutti i suoi ritardi, quello che questi faccendieri ci hanno o obbligato a fare con i sistematici Dpcm.
    Scusa Giorgia lo sfogo, ma è perché vedo la situazione, come se siano riusciti a chiuderci in trappola. Potevano solo farlo con il consenso offerto da prezzolati che hanno mentito alla nazione, altrimenti rivoluzionari 5stelle non sarebbero cambiati, e invece si sono come il Covid si sono modificati e noi pagheremo le spese a lacrime e sangue.
    Ti auguro, se leggerai questo sfogo dettato dalla paura, una buona serata.
    Filippo

    • Alessandro il 5 Maggio 2020 alle 20:27

    ciao Filippo gli anglo insegnano…non c’è peggior sordi di chi non vuol sentire…eurepetta addio…per sempre è inutile e dannoso discutere con questi, al voto e via

    • guidoermes il 5 Maggio 2020 alle 20:30

    DEUTSCHLAND, DEUTSCHLAND ÜBER ALLE !!! Il lupo perde il pelo ma non il vizio! loro sono nati per dominare tutti gli altri popoli. Loro hanno cominciato a numerare i Raich peccato che la numerazione non abbia mai fine in matematica. Bisognerebbe rendere pan per focaccia e fare con loro quello che loro fecero con gli ebrei, se vogliamo stare in pace devono essere cancellati!! Ma tornando alla ripresa che dobbiamo preparare io suggerirei di portare la tassa di soggiorno in Italia per i cittadini Europei di Germania e loro vassalli a €. 20 al giorno, vi sembrano pochi? aumentiamo! Loro non devono più venire (am see= sul lago inteso di garda!) l’Italia se la devono dimenticare! E’ gente che capisce solo le maniere forti!! Facciamo loro vedere che noi non ci mettiamo a 90° !!! cominciamo a boicottare i prodotti tedeschi ! Oh ragazzi hanno anche loro 4 palle, un naso e una bocca come noi e non sono certo meglio di noi! i più grandi capoccioni al mondo
    non sono tedeschi! sono italiani! e se gratti gratti sempre italiani trovi! L’italia ha alle spalle più di 2000 anni di storia, quando il Colosseo era all’apice della vita di Roma loro vivevano in capanne con il tetto di paglia! mache cavolo pensano di essere? Mi fermo Qui!
    Alto L’onor tenemmo, sempre e ovunque- Folgore!!!

    • Daniela cp il 5 Maggio 2020 alle 20:50

    Se l’Italia fosse la Germania, saremo felici di avere un capo di stato così forte come la Merkel che può elargire denaro a fondo perduto in 24 ore, che aiuta in solido famiglie e lavoratori, che detta legge agli altri stati europei, che ha reso solide le basi dell’economia e soprattutto che viene ascoltato con un senso di riverenza….. Dobbiamo prendercela con chi oggi ci governa, un gruppo di rammolliti che si piega e che non sa difendere i diritti della nazione che rappresenta. Ci vorrebbero molte più donne come la Meloni al governo!! Lei con uno dei suoi interventi decisivI forse farebbe la vera differenza!!

    • Giorgio il 5 Maggio 2020 alle 21:04

    Continuate così,la Germania che io ricordi di noi italiani dopo la fine della seconda guerra mondiale non ci hanno visto bene da allora.l’istituzione europea e’ fumo negli occhi?giorgia pugni stretti,abbiamo un governicchio di esaltati e incompetenti abbiamo paura di questi tedeschi?!!!!!

    • Antonio Chiappetta il 6 Maggio 2020 alle 10:34

    Perfettamente d’accordo. Fermo restando questo la soluzione quale è? vogliamo continuare così? Ci indigniamo e poi finisce tutto dopo cinque minuti come di solito facciamo noi Italiani? Se siamo lo zimbello d’europa di sicuro un poco di responsabilità l’abbiamo. E’ ora di finirla a chi aspettiamo ad uscire? Quale forza politica avrà le palle per farlo. basta chiacchiere. gradirei risposta.

      • Antonio Chiappetta il 6 Maggio 2020 alle 10:51

      Se siamo lo zimbello d’europa qualche domanda dovremmo farcela. Vogliamo continuare così? con i redditi di cittadinanza per autorizzare i beneficiari a non lavorare mentre i raccolti si perdono e regolarizziamo gli immigrati? abbiamo sempre soluzioni facili.Governare con il debito pubblico (scusa con la quale ci tengono per i gabbasiti) potrei farlo pure io anche se non sono avvocato. I problemi nostri cominciano dalla scuola dove non si possono bocciare gli asini e i fannulloni (difesi dai genitori) per cui emerge solo chi ha voglia di impegnarsi. Una volta diventato dottore va a lavorare all’estero (dove lo pagano x quello che vale) e noi ci teniamo i ciucci. Queste sono le riforme da fare. Basta chiacchiere. Non sarà il suo caso m,a le soluzioni e gli strepiti si hanno solo quando si è all’opposizione? e questo vale per tutti. buona giornata

    • Giorgio Soffritti il 6 Maggio 2020 alle 11:20

    Cara Giorgia, non se ne può più. Fate qualcosa, qualsiasi cosa! Mandate a casa (meglio in galera) questo governicchio di comunisti e illusi stellini.
    Dobbiamo uscire dall’Euro e dall’Europa, riprenderci la nostra completa sovranità.
    Altrimenti ci ritrroveremo servi dei tedeschi

    • Franco Cordiale il 6 Maggio 2020 alle 11:54

    INTANTO DA OLTRALPE ARRIVANO PROPOSTE DI TASSARE TRA IL 14 E IL 20 PER CENTO I BENI DEGLI ITALIANI. COSI’… RIENTREREMMO NEI PARAMETRI UE DEL DEBITO PUBBLICO ! Allungare le mani su un ‘altra Grecia, ma piu’ ricca ed appetitosa… Patrimoniale, piu’ indebitamento, piu’ svendita di negozi, case, terreni, aziende, agriturismi, beni artistici e paesaggistici… Una ciurma vomitevole di usurai, strozzini piu’ o meno legali, societa’ “specializzate nel recupero crediti”, sommate a grossi gruppi multinazionali con le sedi fiscali nei “paradisi” olandesi, lussemburghesi e altrove… Si sta preparando ad una nuova discesa in Italia, ma in colletto bianco, senza le alabarde e gli spadoni dei lanzichenecchi di fosca memoria. Ma fare BOTTINO rimane sempre l’obiettivo agognato. Specie se non ci sono nuovi Giovanni delle Bande Nere a sbarrargli la via, ma al contrario dei peracottari disutili e incompetenti, arroganti solo coi deboli (cittadini italiani), ma proni ai calci nel culo del nemico. Ogni riferimento a fatti e persone, trovate lo da soli.

    • emilio il 6 Maggio 2020 alle 12:32

    Cara Giorgia ti seguo ogni qualvolta ti becco in qualche programma. Ieri ti ho beccato da Giordano, anche se gravoso seguirlo. Ieri sera è uscito un problema enorme del quale è al corrente il senatore d’Urso. Su questa truffa ci dobbiamo focalizzare subito. Per la decisione della Corte Tedesca possiamo aspettare i tre mesi stabiliti per una risposta perchè c’e anche la possibilità che la Germania se ne vada con le proprie gambe. Invece per ciò che riguarda la truffa delle banche sulle sofferenze il sen.D’Urso deve essere sostenuto fino a che non possiamo di diritto stoppare qualsiasi iniziativa illegale compreso pignoramenti mobiliari e immobiliari. Questi delinquenti creano situazioni di sofferenza per poi intervenire con le loro Società Finanziarie che nulla hanno di diverso dalle Cupole mafiose. E questo problema lo deve risolvere il Parlamento Italiano. Chiedi anche a Gian Luigi Paragone che mi è sembrato molto preparato sull’argomento, di occuparsene. Anche se ha un caratteraccio che lo rende inavvicinabile al grande pubblico. Salutoni……..Nonno Emilio

      • Vincy il 7 Maggio 2020 alle 09:56

      Buongiorno la Germania e la Francia sono stati …e si sono servitii dell’Europa per spolpare il resto d’europa Vi ricordo che hanno portato al fallimento Irlanda Portogallo Spagna e Grecia …se si dovesse arrivare ad una integrazione completa vale dire delegare completamente la propria sovranità nazionale questa è una cosa che non faranno mai…io l’ho annunciato da decenni…ma noi Italiani utopici non l’abbiamo Mai capito.
      La BCE voleva che si portassero in Germania le nostre riserve auree ma c’ è Un problema tecnico che in Italia sono depositate solo il 44% un 43% si trovano negli Stati Uniti ed il restante tra Inghilterra e Svizzera
      Poi mi chiedo come mai il calo del Pil è di più in Italia..tecnicamente più le società sono grandi e più subiscono perdite ..è una proporzione penso a Germania e Francia ma L’Ue dice che non è così sono tutte proiezioni sbagliate
      Fuori subito dall’Euro e dall’Europa riprendiamoci il nostro destino tra le mani il futuro non sarà niente di buono..tempi duri ci attendono

  1. Salve, oltre alla attenta ed amara evidenza quale/i azione/i concrete a livello di ns Parlamento ed europeo? Togliendo l’iniziativa al “blasonato” ns rappresentante in Europa?
    AZIONI, AZIONI, AZIONI, sottoscrizioni, manifestazioni. Diamo sfogo al briciolo di democrazia rimasta.

    • ricky65 il 6 Maggio 2020 alle 15:00

    CONCORDO PIENAMENTE!!!

    • emilio il 6 Maggio 2020 alle 15:25

    Guardate che il problema principale l’abbiamo in casa. Chi pecora si fà il lupo se lo mangia. Se poi le pecore sono randagie i lupi invitano a pranzo coyotes, faine e tutti i predatori non necessariamente casalinghi. Allora c’è qualcuno che si impegna a difendere questo gregge ??? Meditate FDI & LEGA…..Emilio.

    • Filippo il 7 Maggio 2020 alle 11:00

    Ai tempi si fece la moneta unica e si costituì lU.E..
    Il tutto insieme alla BCE. Ci fu un trattato voluto dalla Germania con i compiti di ognuno, specialmente per la BCE, dunque si rispetta quanto sia previsto dal trattato. Ma noi Italiani con chi dobbiamo prendercela se non con quei prezzolati che per fare carriera lo hanno sottoscritto, mettendo in ginocchio il nostro paese? Si dobbiamo prendercela con loro perché ci hanno venduto, anzi svenduto alla Germania che altro non ha fatto che fare i propri interessi, ma purtroppo per farlo aveva bisogno di mercenari ai quali doveva regalare una posizione politica di rilievo e farlo diventare ricco . Questi li ha trovati e questa è la fine che abbiamo fatto. Ma i trattati non sono eterni e adesso è il momento di cambiarli prima che la BCE dia risposta alla Germania . In pratica è tutto in mano alla Germania dall’accusa alla difesa. Fanno tutto loro. Se questo non dovesse essere richiesto da parte del nostro governo, con FORZA, e rinnovare questa Unione Europea, allora sarà il caso di uscire e riprenderci la nostra Sovranità, libertà, banca e la nostra Lira debole che tanto spaventò la Germania che ai tempi era economicamente dietro il quarto paese più potente al mondo e anche più ricco. L’Italia. Ora siamo tra gli ultimi grazie ai Nostri governanti nemmeno eletti che ai tempi tradirono il nostro paese per un piattò di lenticchie. Si fa per dire. La penso così. Elezioni subito. Una curiosità. Quanto sono costati e costeranno questi 500 personaggi che si prendono l’onere di parlare al posto del governo? Possiamo fare una proiezione? E dovremmo preoccuparci così rovinati come siamo di fare delle ELEZIONI? Forse costano meno. Si chiede il buon senso e la collaborazione perché hanno compreso il pericolo di andare a casa, e che non sono ancora riusciti a riorganizzarsi . Hanno bisogno ancora di tempo e di compravendite, proprio come il calcio mercato. Un’ultima cosa Giorgia, chiarire immediatamente con Berlusconi, perché non va bene, per me, che si esprima in tv come quello che accetta determinate condizioni per senso di responsabilità e nello stesso tempo confermando che il centro destra è compatto. Non dovrebbe funzionare così con una coalizione che contrasta un governo che ci sta portando alla rovina. Scusami e ti auguro una buona giornata a te e tutti gli italiani che la pensano convintamente come FdI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.