Droga, Meloni: Non più rinviabile riforma dpr 309/90 per avere strumenti per combattere emergenza, FdI ha presentato proposta e chiede a forze politiche di confrontarsi

L’Italia vive una drammatica emergenza droga ed è necessario che lo Stato dia alle comunità, alle associazioni e agli operatori del servizio pubblico strumenti nuovi ed efficaci per combatterla. Sono trascorsi ormai 30 anni dall’entrata in vigore del dpr 309/90 e non è più rinviabile una sua riforma. Fratelli d’Italia ha presentato già a dicembre 2019 una proposta di legge in Parlamento frutto del confronto e del contributo con gli operatori del settore: è arrivato il momento di tirarla fuori dai cassetti di Montecitorio e discuterla. Mettiamo questo testo a disposizione di tutti e chiediamo alle forze politiche di confrontarsi nel merito, senza pregiudizi e totem ideologici.

Condividi

5 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Ma così si vanno a toccare i serbatoi di voti della sinistra permissiva,modernista e “democratica”….per loro la droga è un piccolo difetto,come il vizio del fumo. Paraculi!

    • Franco Cordiale il 7 Maggio 2021 alle 02:08

    IL MONDIALISMO, di cui I PIDIOTI e 5 stalle sono ruffiani E LACCHE’, vuole giovani ” indefiniti e aperti” in ogni loro comportamento, ragionamento, orifizio…
    La droga libera rientra esattamente nei piani del potere.

    • Almadori Stefano il 7 Maggio 2021 alle 08:51

    Buongiorno
    Proprio perché dal 1990 sono ormai passati 31 anni , considerando la continua evoluzione nello studio dei principi attivi e le performance negli effetti delle ormai giornaliere novita nello sconvogere applicato alla chimica, credo sia tutto da rifare passando due volte per la brutta per poi stilare la bella. Attuarla e predisporla per continui aggiornamenti al passo delle varianti giornaliere che si susseguiranno.
    Poi entrare nei dettagli é tanta roba forse troppa se pensiamo con presunzione di sapere tutto, quando invece conosciamo solo dei particolari e sopratutto acclamando teorie non applicabili e pensiamo di gestire situazioni che invece di teoria hanno ben poco. Forse il riferirsi a chi é piu avanti di noi non sarebbe male.

    • quellochenonvedi il 7 Maggio 2021 alle 14:38

    Quanto pagherà cosa nostra per tenere l’erba illegale?

    • Giorgio il 11 Maggio 2021 alle 21:54

    Pieno discorso giorgia che porti avanti il suo discorso, purtroppo c’è un conflitto di interessi da altre forze politiche che non gli interessa niente.

Rispondi

Twitter

fratelli-italia.it

Google+

Instagram

Sorry:
- Could not find an access token for giorgiameloni.

Ultimi articoli