Giorgia Meloni al «Corriere della Sera»: «Per Fratelli d’Italia nessuna fusione. Giovedì incontrerò Draghi: basta limiti alla libertà»

L’intervista di Paola Di Caro

È il suo momento: nei sondaggi Fratelli d’Italia ormai affianca il Pd come secondo partito, il suo libro va a gonfie vele, sui social crescono i consensi, forse porterà a casa – oggi potrebbe essere il giorno del vertice decisivo – il candidato a lei più gradito per Roma, Enrico Michetti. E, ciliegina sulla torta, Giorgia Meloni ha appena ricevuto un invito per giovedì dal premier: «Gli avevo chiesto incontri periodici e cadenzati anche con l’opposizione, perché riteniamo di poter dare il nostro contributo. Apprezzo che Draghi ci abbia ascoltato».

Essere unica opposizione sta pagando, ma cosa andrà a dire a Draghi per portare a casa un risultato? «Il risultato non lo cerco per me, ma per gli italiani. Ho detto che avremmo fatto un’opposizione patriottica e responsabile, non cambio idea. Quindi solleverò il tema delle limitazioni della libertà personale che non può più essere sottaciuto, insisterò perché si acceleri quanto più possibile sulle riaperture interrompendo la continuità di azione – su questo piano – con il governo Conte».

Come Salvini e Letta, chiederà garanzie sul blocco dei licenziamenti? «Purtroppo non basta bloccare i licenziamenti per salvare posti di lavoro, bastasse un editto del governo sarebbe tutto più facile. Il vero problema da affrontare è che il 40% delle aziende rischia la chiusura, con il risultato che milioni di italiani finirebbero per strada in ogni caso».

L’alternativa quale è? «Bisogna concentrarsi sula tenuta delle imprese, sulla loro continuità. Per paradosso, imponendo il blocco dei licenziamenti si favoriscono i più spregiudicati, quelli che non si fanno scrupolo a chiudere l’attività, licenziando tutti e magari non pagando tasse e fornitori, per poi riaprire una nuova attività con una diversa ragione sociale. Dovremmo invece aiutare gli imprenditori che assicurano la continuità di impresa. Noi abbiamo proposto per esempio l’unificazione degli anni fiscali 2020-21 per pagare le tasse giuste nel 2022, e un regime fiscale di favore per chi resiste e mantiene i livelli occupazionali. E poi porteremo a Draghi temi trascurati, ne cito solo due: possibile che con situazioni disastrose come quelle della rete infrastrutturale, i Benetton possano scaricare i loro debiti miliardari sulla Cassa depositi e prestiti prima che tanti lavori siano messi in sicurezza? Possibile che non si possa almeno rimandare a fine pandemia l’entrata in vigore del nuovo regolamento dell’agenzia bancaria europea per cui, con un minimo di scoperto, un cittadino o una impresa possono vedersi precluso l’accesso al credito? Sono tante le cose da fare».

Battaglie che per Salvini il centrodestra dovrebbe fare unito, a partire dall’Europa. «Da presidente dei Conservatori europei dico che il mio obiettivo è proprio allargare la nostra casa, con chi nel Ppe si sente subalterno al peso del Pse e chi nei gruppi di destra vuole uscire da un certo velleitarismo anti-europeo e contribuire a creare una nuova Europa con più forza e concretezza. Sono i conservatori europei la casa di questo percorso. E sono processi lunghi e complessi, non si risolvono in uno schioccar di dita. E non riguardano solo le dinamiche italiane, ma quelle di decine di Stati e movimenti politici».

E in Italia? Salvini sembra pensare ad un asse con FI e una federazione, tanto più ora che si guerreggia al centro col partito di Toti e Brugnaro. Un modo per metterla a margine? «Personalmente non ho velleità di fusione, credo l’esperienza del Pdl abbia dimostrato quanto sia difficile quel percorso. Ma escludo che una eventuale federazione o unione tra Lega e FI possa nascere per isolare FdI, perché senza di noi si perde, lo dicono i numeri. Semmai, un maggior coordinamento delle forze del centrodestra di governo serve per opporsi all’aggressività della sinistra. Sul partito di Brugnaro, considero naturale che la politica si adatti alla realtà del momento. Io ho fondato un partito che va bene, la diversità è ricchezza, non è un problema se ne nascono altri. L’importante è sapere per fare cosa».

In questo clima, è oggi che sceglierete i candidati per le Comunali? «Possibile. Quello che voglio io è vincere, non partecipare, non piantare bandierine. Spero che tutti vogliano la stessa cosa».

E l’uomo giusto a Roma è Michetti, candidato che non a tutti piace? «Ci sono diversi nomi sul tavolo, ma confesso che il nervosismo della sinistra su Michetti mi ha colpito. Evidentemente si rendono conto che è più attrezzato dei loro numerosi e divisi candidati. Lui è quello che i sindaci chiamano per risolvere i problemi dei sindaci. Come in Pulp Fiction , è il Mr Wolf dei sindaci, con però anche un gran carico di empatia…».

Ma se i suoi alleati non fossero convinti e si tornasse all’idea di candidare politici, come Lupi a Milano o Gasparri a Roma? «Abbiamo confermato nell’ultimo vertice che le migliori figure sono le civiche: ci permettono di allargare i confini. Resta la strada da seguire».

Nella corsa al Quirinale lei sosterrebbe Draghi o no? «Parlare oggi di Draghi al Quirinale è prematuro, e mi pare che in molti lavorino contro questa ipotesi, anche perché vorrebbe dire la fine della legislatura. C’è molto tempo ancora».

E lei lo sfrutta anche sui social, dove – ha scritto il Corriere della Sera – è il politico che movimenta più la rete. È tempo di cambiare target, messaggio, strategia, basta piazze? «In questi tempi siamo stati anche costretti a comunicare via social, per le restrizioni del Covid, ma non ho affatto intenzione di abbandonare la politica sul territorio o di sostituirla. Come tutti, ci adeguiamo ai tempi, ma se funzioniamo sui social non è perché adottiamo chissà quali armi segrete: ho sempre la stessa squadra, siamo sempre noi. Se cresci è perché vince il tuo messaggio, la sostanza di quello che dici e fai, non il mezzo con cui lo diffondi».

Condividi

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Sandro Cecconi il 1 Giugno 2021 alle 23:08

    Signora Meloni,
    ho letto la sua intervista questa mattina e concordo totalmente con quanto affermato.
    Le domande ovviamente sono quelle ricorrenti che qualunque intervistatore le pone. Nessuno mai che esca dalle medesime banalità che contraddistinguono i soliti del mainstream. Non riesco più a comprendere le motivazioni che spingono i giornalisti italiani, ma non solo, ad una ripetizione nauseabonda e puerile nel comportarsi con lei. Eppure ha giustamente scritto il famigerato libro in cui ha spiegato per filo e per segno con estrema sincerità molta parte della sua vita personale e politica. Forse stanno ancora decidendo di acquistarlo per leggerlo senza paraocchi. E così lei è costretta a ripetersi all’infinito per cercare di far loro comprendere cosa che non accadrà mai stante la cecità acuta che ormai li costringe a recitare il medesimo copione. Ma tant’è.

    Ora le svelo un segreto. Come lei saprà il quotidiano Libero ha cambiato direttore. Prima pubblicavo un mio commento ogni morte di papa quando decidevo che l’argomento meritava. Ebbene, non mi accusi di non fidarmi di nessuno perché è la pura e semplice verità, ho voluto testare questa nuova direzione e ho scoperto subito attraverso la censura della pubblicazione di due miei commenti, l’ultimo dei quali sulla fumata nera a proposito del candidato a Roma per il rinnovo del Campidoglio.. E’ superfluo dirle che i miei commenti sono molto pacati ma argomentati e proprio questo da fastidio. Ovviamente mi sono compiaciuto in quanto avevo scommesso con me stesso che sarebbe accaduto (vecchio ricordo con l’agosto del 2009 che accadde in tal modo. Quindi ho cambiato tasca ai 50,00€ della scommessa. Provi a ricordare quell’infausto agosto e le potrò così raccontare l’accaduto qualora ci fosse l’occasione giusta per conoscerci. Conoscenza che è chiaramente un grandissimo punto interrogativo. Per non parlare poi della Signora Gnegnè di Stasera Italia.

    Non se ne accorgono ma in realtà sono dei veri polli allo spiedo.

    Meglio così, almeno per noi. Degli altri non ce ne deve importare nulla.

    Avanti tutta a forza 10!
    E se deciderete di correre da soli su Roma avrete tutto il mio assenso senza se e senza ma. Continuare a perdere tempo con costoro lo trovo soltanto una blasfemia e un’offesa al buon Dio. Il tempo è di un’importanza unica per l’umanità.

  1. La libertà ce la stanno togliendo; ma i vitalizi li stanno ridando e riaumentandoli anche ed In TV ho visto il “Bertinotti”, risentito perchè gli chiedevano se era giusto che lui che non ha mai lavorato, tantomeno VERSATO contributi -come tutti i cittadini onesti italiani – prendesse un vitalizio tanto grosso. Lui da buon comunista, ha detto che era giusto…???? Ma vi rendete conto di che cosa significa essere comunista?….. Ipocrita, parassita, disonesto.

    • MARIA GRAZIA bielli il 1 Giugno 2021 alle 23:55

    Carissima, ha ragione il Sig. Cecconi che mi ha preceduto. I giornalisti fanno sempre le domande di rito. Adesso che sui giornali hanno detto che ci potrebbe essere un accordo tra Salvini e Berlusconi sì sono aperte le scommesse. Prima le polemiche per il tuo libro, poi i problemi all’interno della coalizione!! Tutti protesti per dividervi. Forse di motivi ce ne potrebbero essere, ma tu..sii superiore come sei. Stanno muovendo delle pedine per metterti all’angolo, non cadere in quella trappola che la sinistra sta preparando. Letta che s’avvicina a Salvini..un’eresia! Poi se non bastasse ci sono i viaggi, tu verso i pesi dell’Est. Salvini è andato in Portogallo..
    Carino, ha portato le coroncine benedette da Fatima! Non credo assolutamente che si possa rompere la coalizione di cdx nonostante ciò che dicono i giornali. La politica, non si fa urlando, ma parlando tra 4 mura. Ti auguro ogni bene, e sappi che sei tutti noi! Buona notte carissima ragazza mia!

  2. Buongiorno,sono Paola ; CONSULENTE MARKETING, EDITOR per la FIERA di Pesaro – Marche. I Vs. servizi sono oggetto del mio progetto a seguito del mio percorso lavorativo e ai miei valori. Vorrei realizzare un obiettivo ambizioso; diventare scrittrice e promuovere il mio progetto IN AIUTO ALLE DONNE in difficoltà economiche vittime di abusi e violenze psicologiche. Mi piacerebbe collaborare con Voi in qualche modo se possibile come Segretaria on-line in Smart Working , copywriter o freelance . Promuovo alcuni Network come Consulente per lo Sviluppo Aziendale e incrementare il fatturato. Ho scritto testi , slogan pubblicitari , ricette di cucina e poesie in merito che mi piacerebbe pubblicare . Per ora li scrivo sul mio profilo facebook , La Fiera Urbino e La Fiera Fermignano; pertanto Vi chiedo se siete interessati ad aderire alle Ns. iniziative per pubblicizzare le Aziende del territorio per dar loro visibilità sui Social Media Marketing.  Avrei bisogno dell’ autorizzazione per inserire Loghi e testi da pubblicare, affinché divulghi informazioni certe dettagliate e professionali. Con i testi che ho scritto mi piacerebbe pubblicare un romanzo autobiografico, averne i diritti d’autore e delle copie da commercializzare. Sto cercando finanziatori in crowdfunding da inserire tra gli sponsor. Ho già trovato diversi clienti ; tra amici e conoscenti ai quali ha suscitato interesse ed emozioni. E’ dedicato ai miei genitori , ai miei nonni e ai miei zii deceduti ; brave persone malate, umili ed intelligenti che mi hanno trasmesso l’interesse per la cucina, la politica, la salute e benessere e la storia.  Il mio motto è : MANGIARE BENE – DORMIRE BENE – STARE CON UNA PERSONA A CUI VUOI BENE VERAMENTE.. CON IL CUORE E CON LA MENTE.
    IL MESSAGGIO CHE VOGLIO TRASMETTERE : QUANDO IL SUCCESSO E’ LA RIVINCITA SULLA DEPRESSIONE . Perché se per alcuni il successo e’ un sogno, per altri è un obiettivo. Io e i miei collaboratori possiamo fornire tante informazioni utili . Si potrebbero avere dei vantaggi dai nostri servizi  e quindi più clienti ogni mese, e un incremento di fatturato. In qualità di Cliente/Promoter VERISURE SMART ALARMS – Allarme Alta Sicurezza  H24 per la Casa e le Aziende; offriamo servizi e prodotti innovativi di qualità. L’impianto e’ stato eletto prodotto dell’anno 2021.  Primi in Italia del settore, leader in Europa. Sono inoltre incaricata alle vendite Stanhome/Kiotis, prodotti per la casa e per la persona, incaricata alle vendite Forever prodotti per la salute e benessere all’Aloe Vera  e Vitha Group 1° Azienda in Italia per i Presidi Medici.  In qualità di Promoter JOB FOR JOB collaboro per pubblicizzare e utilizzare i servizi che offre l’azienda ; contratti di distacco e di Rete per personale dipendente con contratti a tempo determinato. Siamo persone che proteggono le persone e il loro lavoro ; aiutiamo  gli imprenditori a prendere decisioni importanti al fine di raggiungere i propri obiettivi e la libertà economica-finanziaria. Ho maturato le mie competenze in una media azienda di progettazione e realizzazione di arredamenti per negozi chiavi in mano sia in Italia che all’Estero C.E.E. ed EXTRA C.E.E. e le mie competenze sono state certificate dalla Regione Marche e dalla Life Learning che mi ha rilasciato un certificato riconosciuto da Accreditation Training per aver partecipato al Webinar : NUOVA ORGANIZZAZIONE E DIGITALIZZAZIONE AZIENDALE  – il Ruolo della Formazione Continua . Ho avviato un’impresa per promuovere questi prodotti e servizi. La mia idea imprenditoriale è quella di propormi come consulente di business con l’obiettivo di trovare soluzioni relative alle strategie economiche delle imprese e del loro modo di interfacciarsi con il mercato. I clienti a cui andrò a proporre il mio servizio sono prevalentemente tutte le aziende presenti sul territorio provinciale, aziende che si trovano nel bacino di Fano e paesi limitrofi, dove ho già diversi contatti. Con la mia consulenza, fornirò all’impresa il know how mancante al fine di raggiungere nuovi clienti e fidelizzare allo stesso tempo quelli già presenti. Operando da alcuni anni nel settore del marketing, conosco bene le esigenze delle Aziende e punto ad offrire un servizio completo e perfettamente rispondente alle richieste. Lavorando in autonomia, potrò vendere un servizio “su misura” per l’azienda di riferimento. Ovviamente il mio settore è per definizione in continua mutazione, quindi, dovrò continuare un percorso di formazione continua volto all’aggiornamento delle mie competenze. Vi contatto  in qualità di EDITOR per la FIERA di Pesaro (PU ), in quanto ora stiamo realizzando la 4 Edizione delle mappe di  alcuni Comuni importanti delle Marche; con il patrocinio delle pro loco locali, visto il successo delle precedei edizioni. Anche in questa edizione me verranno stampate 5000 copie tutte distribuite gratuitamente in tutta la vallata del Metauro.  All’interno ci sono spazi pubblicitari per inserire la propria attività ed avere molta visibilità. Il costo varia in base alla grandezza ed alla  posizione, minimo € 100,00+I.V.A, massimo € 250,00+I.V.A. In questa edizione verrà inserito anche un QR Code per visionare la mappa sul telefonino e verrà pubblicata online sul nostro lafiera.online e di conseguenza sulla nostra pagina Facebook  lafieraannunci .Chi aderisce all’iniziativa, l’azienda verrà pubblicizzata sempre sul sito lafiera.online e sulla pagina Facebook la fiera annunci con  report quindicinale. Poca spesa e molta visibilità e la durata è di 12 mesi. Cerchiamo titolari di Aziende o responsabili di Marketing interessati a fissare un appuntamento conoscitivo per darci la possibilità’ di presentare i nostri prodotti/servizi ; richiederci una consulenza e un preventivo gratuito senza impegno .  Se interessati potete contattarmi per fissare un appuntamento conoscitivo con il Consulente Commerciale di Marketing & Comunicazione Rag. Roberto Bonvecchi che Vi spiegherà il tutto personalmente. In contemporanea si realizzeranno le mappe dei seguenti comuni:
    – Cartoceto
    – Colli al Metauro 
    – Terre Roveresche 
    – Vallefoglia 
    – Urbania 
    – Fossombrone 
    Inoltre realizzeremo VEICOLANDO : è un nuovo Magazine di offerte: auto, moto, veicoli commerciali/industriali, camper e della filiera relativa  ai veicoli: ricambi, officine, carrozzerie, elettrauto, gommisti, noleggi, assicurazioni, finanziamenti, ecc… Uscirà in versione cartacea ogni 6 mesi (giugno/dicembre) con una tiratura di 3.000 copie distribuite gratuitamente sulla provincia di Pesaro e Urbino. 
    All’interno spazi pubblicitari per promuovere (la propria azienda, le offerte…) tramite un QR Code  (vedi esempio copertina nel file collegato in formato pdf) che veicolerà il vostro sito, la vostra pagina Facebook o il nostro sito lafiera.online e/o la nostra pagina Facebook (lafieraannunci) a vostra scelta, con report mensili di quante persone hanno visualizzato il collegamento. 
    Ad oggi oltre 20.000 persone leggono quotidianamente gli aggiornamenti pubblicati sul network social LaFiera e 5.000 destinatari della  mailing ricevono le offerte in posta elettronica.
    Si può occupare il piede di pagina con un costo di € 150,00+I.V.A. per tutta la durata sia cartacea che online, la 1/2 pagina con la possibilità di inserire annunci al costo di € 300,00+I.V.A. sempre per tutta la durata ed infine una pagina intera sempre con la  possibilità di inserire annunci al costo di € 450,00+I.V.A..
    Il servizio online verrà attivato nel giro di 24 ore dal ricevimento del materiale da pubblicare. Se prenotate subito avrete, molto più che un semestre di promozione, allo stesso piccolo prezzo. Attualmente non ci sono iniziative nella nostra provincia dedicate al suo settore, le offerte dei suoi competitor sono veicolate  esclusivamente mediante la rete escludendo il target che non visualizza internet, per età e/o per abitudini, che noi invece raggiungiamo. AffrettateVi per assicurarVi questa offerta lancio.
    Grazie e Buon lavoro dal Network La Fiera.
    http://www.lafiera.online
    Paola Racchini 
    Consulente Marketing

    • Giorgio il 2 Giugno 2021 alle 10:51

    Signora giorgia per essere un giornale di sinistra fa’ un discorso di logica del partito, all’evidenza dei fatti le hanno provate di tutti i colori per salvarsi.giorgia lei vada a testa bassa da’prova i consensi in atto , la destra va’ avanti per i suoi programmi e la sinistra invece va’giu’ di consensi. È evidente.

    • Sandro Cecconi il 2 Giugno 2021 alle 11:56

    Signora Maria Grazia Bielli,

    molto probabilmente lei ha ragione nel ragionamento del proseguire. La mia amarezza deriva sempre da un semplice fatto. Sono stato , sono e sarò sempre per la meritocrazia e il merito. Le persone nella professione le valuto in base ai due parametri e non intendo comportarmi altrimenti. Non sopporto coloro che agiscono coperti dalle tenebre sempre e in special modo tra alleati. Li considero per ciò che sono. Provengo dal mondo aziendale da dirigente e conosco perfettamente il significato di lavorare in team sia come uno dei pares e sia come primus inter pares per l’elaborazione, progettazione e realizzazione di un progetto strategico finalizzato al bene della nostra azienda.
    Ecco da dove deriva la mia furia verso coloro che minano il progetto perché sono dei men che mediocri.

    • Paolo il 2 Giugno 2021 alle 23:32

    Allora , questo commento ripropone il mio modesto pensiero! Un Paese democratico come l’Italia dovrebbe essere , deve avere principi di indubbia chiarezza e moralità!In primo luogo lo stato deve avere a cuore la libertà delle persone e questa libertà deve essere superiore a tutto!Malattie epidemiche comprese! Uno stato serio deve fare differenza tra liberi Cittadini degni di rispetto e malviventi , sovversivi, assassini e mantenere serietà di pene, proporzione! Mi spiego, chi esce per strada senza mascherina o non mantiene distanza di “sicurezza”, va richiamato MA NON sanzionato, perchè si nota differenza di trattamenni per chi assassini che viene liberato e Cittadino libero e onesto! SIAMO AL CULMINE DELLA SOPPORTAZIONE! giovani che si vaccinano perchè prefesiscono farsi introdurre anche liquido per radiatori ma essere liberi di VIVERE! A che serve dare premi Nobel che certificano indubbio valore e sanciscono che chi lo riceve è scienziato, poichè scopritore e non lettore di riviste scientifiche ma cheserve dare lustro a persone che poi NON SONO ASCOLTATE, solo perchè dicono cose fuori dal coro di starnazzanti galline!! Un giornalismo che segue pari pari le opinioni del governo e di opignonisti di valore molto ma molto dubbio!! Chiaro il discorso! Si da retta a chi spegne la sigaretta ma NON al POMPIERE che spegne roghi catastrofici! Già, La “SPAGNOLA, non fu epidemia, in fondo i cento milioni di vittime di allora, confermano che la SPAGNOLA fu una sciocchezza ! Ma forse è sciocco chi non capisce che i morti , quando si vedono certe cifre sono di fatto testimoni di vera epidemia! Troppi avanti e indietro e contraddizioni continue sui protocolli, sulle precauzioni e sulla nascita stessa del Covid! Si addita la Cina e il suo laboratorio di Whan che fu costruio con patrocinio Franco USA, con garanzia di controlli MAI EFFETTUATI! Esperimenti per creare virus letali per il genere umano e al diavolo l’etica! Questi i fatti!Ma d’altronde le armi chimiche sono presenti nella storia dell’umanità! Gas Nervini, e gas usati nelle camere a gas prodotti ad esempio dalla ditta farmaceutica , oggi chiamata Byer!! Esperimenti atomici che si fanno di continuo e che da Hiroshima ad oggi CI HANNO ABBASSATO LA VITA di CINQUANTA ANNI! E i tumori generati di continuo, del sangue della testa dei polmoni , vengono attribuiti alla non corretta gestione dei rifiuti! Danno veleni spacciandoli per fertilizzanti , una criminale porcheria globale! Ma si multa chi esce senza mascherina! No! Non cambierà nulla , finchè il Mondo sarà inesorabilmente spinto alla MORTE! Una bimba si schiera a difesa del Mondo ma è una moderna DON CHISCIOTTE che si butta contro i mulini a vento! IL Paese Italia deve andare a votare e cominciare il cambiamento, piccolo ma epocale che faccia capire che i pecoroni diventano tori da combattimento per ottenere giustizia e libertà!! Buona vita a tutti! Paolo

Rispondi

Twitter

fratelli-italia.it

Google+

Instagram

Sorry:
- Could not find an access token for giorgiameloni.

Ultimi articoli