Afghanistan, Meloni: Fallimento occidente causato da gestione disastrosa del disimpegno completato da amministrazione Biden

20 anni di diritti e di conquiste cancellati in un batter d’occhio. Un futuro costruito con enormi sacrifici, che non esiste più. È un fallimento dell’intero occidente causato dalla disastrosa gestione del disimpegno dall’Afghanistan maldestramente completato dall’amministrazione Biden. Il tutto nel quasi totale silenzio dei sedicenti paladini delle libertà.

Condividi

12 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. In quel Paese molti grandi Eserciti sono stati sconfitti e non si è mai detto quale siano stati i reali motivi che hanno indotto molti Paesi ad inviarli e poi a subirne le conseguenze! Il Vietnam non è servito a nulla; ma spero che questa 2^ lezione insegni qualcosa, ossia ogni Popolo deve scegliersi il proprio sistema, senza ingerenze armate esterne! Le disastrose conseguenze del Nord-Africa: Iraq, Libia, Siria, del Sudan e di tante altre tristi realtà non hanno insegnato nulla? Quante sono state rinvenite nelle depositi dei da parte di chi ne ha tantissime e le ha sganciate? L’Occidente ha fatto la solita sua figura e la N.A.T.O. ha saputo dimostrare solo la sua debolezza, alleanza che non dovrebbe più esistere, come non esiste più il Patto di Varsavia! Ai posteri l’ardua sentenzia!

  2. Con sommo disappunto ed amarezza, comunico che questo è stato il mio ultimo commento! Un caro saluto a quanti riconoscendo il libero pensiero, travisano lo scritto in misura tale da cancellarne il contenuto!

  3. Biden???= BIdone di …..m….a?. Credo di si. Mi dispiace per gli americani che facevo più furbi;ma mi accorgo ancora una volta che la capacità d’ingannare ed abbindoilare il popolo è un dote infinitamente (anche se disonesta) della sinistra. Ed i fessi ci cascano come allocchi!

    • Lorenzo il 16 Agosto 2021 alle 22:11

    Purtroppo nessuno di fiderà più dell’occidente

    • Giovanni il 16 Agosto 2021 alle 22:18

    I portatori di democrazia hanno toppato nuovamente e chi ne aprofittera’ saranno Cina e Russia.Il bello è che quando c’erano i Russi gli USA foraggiavano i talebani di armi .Non scordatevi che l’Afganistan e’ ricco di minerali rari e preziosi utili soprattutto nel campo dell’elettronica quali niobio e litio per non parlare del rame .La cina otterra’ l’esclusiva di sfruttamento di miniere e giacimenti e la Russia ,furbamente,la seguirà.
    Visto che la popolazione è in maggioranza sunnita sarà un gioco al massacro da parte dei talebani sciiti e tutto il mondo stara’ a guardare.

    • Pino 007 il 17 Agosto 2021 alle 04:04

    Sicuramente, e’ giusto che ogni popolo con le sue tradizione, dovrebbe essere lasciato in pace e se a noi, stupidi moralisti, non ci sta bene e’ un gran peccato. Basta che non vengano qui’ da noi.
    Abbiamo gia’ abbastanza ‘” menti talebane”‘ nel nostro governo.

    • Pino 007 il 17 Agosto 2021 alle 04:12

    Dimenticavo…., ma cosa ha fatto, il poderoso esercito USA in 20 anni? Erano forse in trasferta ? L’enorme tecnologia USA, l’enorme sofisticato armamento USA, e……? Non sono riusciti a stanare quattro marmotte islamiche, anzi si sono fatti fregare sotto gli occhi. Ma non parliamo della potente Europa, altra bufala, sempre in finestra a guardare pronti a criticare e commentare senza muovere un dito. Ammazza che futuro che abbiamo davanti noi.
    Saluti.

    • Gino Cerutti il 17 Agosto 2021 alle 05:09

    LE BESTIE TALEBANE, detto senza offesa per gli animali, tornano padrone. I soliti USA E GETTA di Washington, sposano le ” cause” salvo abbandonarle quando non servono più. La sporca Cina post comunista e imperialista foraggia probabilmente i barbuti fondamentalisti e quanto alla Russia, cerca di nuovo, immagino, spazi in quell’ area. Ma intanto immagino che Giggino Di Maio stia ripassando la geografia del Medio Oriente. Pronto ad…ehm…intervenire…

    • ALESSANDRO VERNACCHIA il 17 Agosto 2021 alle 11:01

    l’ intervento degli STATI UNITI D’ AMERICA L’ ITALIA LA FRANCIA LA GERMANIA ED ALTRI HANNO DATO UNA GRANDE DIGNITA’ AL POPOLO sono loro che non sono in grado di fare progressi. TROPPO HANNO ‘ DATO SENZA RICEVERE NESSUNA DIMOSTRAZIONE DI IMPEGNO SOCIALE. VA BENE CHE LA RUSSIA PRIMA DEGLI U.S.A. NON HA FATTO NULLA BASTAVA FARE COME LA SECONDA GUERRA MONDIALE USARE I TIRATORI SCELTI CECCHINI ADESSO I FUCILI SPARANO OLTRE IL KM. NOI ITALIANI CI RICORDIAMO SOLO DI LORO NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE DOVE HANNO SFAMATO TUTTO IL MONDO IN GUERRA. CI SONO I MORTI CI SONO I FERITI DEVASTAZIONI LA STORIA NON SI CANCELLA VIENI A LATINA LATINA LATINA LATINA siamo in condizioni pietose fai qualche cosa per noi

    • Bielli Maria Grazia il 18 Agosto 2021 alle 00:54

    Carissima, son passati 20 anni, una generazione di ragazzi esposti ai rischi di una guerra fatta per ritorsione alle Torri Gemelle americane. Il decidere degli americani di ritirarsi così velocemente, ha lasciato tutti stupiti. Hanno speso moltissimo in dollari e in vite, tra quelle anche quelle dei nostri italiani che nessuno ricorderà più! La potenza americana ha dimostrato la sua debolezza. Da oggi, potrebbe riprendere l’attacco dell’ISIS sapendo d’essere più forte. Ci sono adesso disperati che scappano per la paura di ritorsioni, per legge dovremmo accoglierli, ma son certa che nessuno stato facente parte dell’ONU se ne prenderà carico. Toccherà come sempre accade all’Italia prendersi cura dei rifugiati politici e questa volta nessuno potrà opporsi. Voglio vedere la Lamborgese quali provvedimenti prenderà per quegli immigrati che arrivano giornalmente nel nostro territorio. Diversamente saremo Occupati da tutti coloro che vedono l’Italia come terra di salvezza, quando quest’Italia sta affondando!

    • Paolo il 18 Agosto 2021 alle 22:12

    Beh, se vogliamo parlare di democrazia, la democrazia NON si può esportare o imporre ! Ma quello che rende liberi , è innanzi tutto insegnare ai Popoli la giustizia ma per far ciò, è necessario intervenire , non per sfruttare le risorse di questi Paesi! Ora la Cina è interessata alle terre rare dei Talebani e come al solito l’insegnamento del rispetto sociale, decade a favore dell’arricchimento di Paesi ” evoluti” , per modo di dire! Cambiare i sistemi di governo instaurati nei secoli , ci vogliono anni di istruzione ma senza secondi fini L’Europa unita per finta, . è scarica barile e non coinvolge tutti i Paesi , si veda l’Austria che dell’Afghanistan , se ne frega! Noi Popolo giudicato da una sinistra bacata razzista, siamo sempre i primi a essere solidali e i primi a essere fregati! Ci si scandalizza per i Talebani ma dei ” Nativi Americani” nessuno si spreca per dire che l’America non è degli Americani ma dei ” nativi”! Tutte speculazioni per arricchirsi e quindi i veri padroni , vengono giudicati primitivi non cristiani , ecc. La storia ci dimostra che nulla è cambiato! Facile definirsi colonizzatori ma se si chiede ai nativi del luogo , il loro giudizio è che i colonizzatori sono invasori! Certo che è tutto da cambiare ma non c’è la volontà di cambiamento, altrimenti finisce lo sfruttamento ! Basta sbarchi di immigrati di cui non si conosce la provenienza ! I Popoli vanno aiutati sul loro territorio , istituire una vera polizia internazionale ma che sia vera , portatrice di insegnamento della giustizia ma è utopia, almeno credo dai precedenti storici e dai precedenti recenti! L’Italia NON può e NON DEVE agire da sola! Un caro saluto a tutti! Paolo

    • ArnoldBS il 19 Agosto 2021 alle 17:49

    Siamo solo all’inizio: Il prossimo obbligo conseguente e´il riconoscimento inevitabile del Governo Talebano: Dovere conseguente al riconoscimento di contraente del movimento Talebano agli accordi di Doha (Trump e´un mercante e non un giurista). La guerra mai dichiarata dopo la sconfitta di El Quaeda (Bin Laden), aveva il nemico, quindi, e per conseguenze, nei Talebani con i quali si e´ pattuita una serie di accordi indipendentemente dal Governo Talebano, fantoccio nemmeno partecipante alle sedute. Dulcis in fundo: I politici occidentali ammettono adesso di “non avere saputo”, mentre i militari alleati assicurano l’esistenza di piani alternativi di disimpegno da inizio´21: I politici occidentali, tutti, ora ammettono addirittura di essere ipocriti ed incapaci, che non hanno dato ordini opportuni ai soldati. E Stoltenberg (Segretario Generale NATO, accozzaglia di Paesi tirapiedi USA) significa, Nomen est Omen, “Montagna di stolti”. Stultum est dicere “Putabam..”= E´da fessi il dire “Credevo”…”.

Rispondi

Twitter

fratelli-italia.it

Google+

Instagram

Sorry:
- Could not find an access token for giorgiameloni.

Ultimi articoli