fbpx

Lug 07

FdI sarà in prima linea alle prossime elezioni regionali per rompere sistema potere

I cittadini della Basilicata meritano che al governo della Regione ci siano amministratori onesti e capaci di rispondere ai loro bisogni, al di là della tessera di partito. Fratelli d’Italia sarà in prima linea, come ha fatto in questi anni con decine di battaglie a difesa dei diritti dei molti contro gli interessi di pochi, per fare in modo che le prossime elezioni regionali siano l’occasione per rompere un sistema di potere che impedisce ad una terra straordinaria di crescere e sfruttare le sue grandi potenzialità.

Condividi

3 comments

    • Franco on 7 Lug 2018 at 23:08
    • Rispondi

    Condividiamo in toto.

    • Franco Cordiale on 8 Lug 2018 at 10:28
    • Rispondi

    Fratelli di Italia vincerà se saprà trasformarsi in un vero PARTITO dei CITTADINI , esattamente quanto volevano diventare sia l’UOMO QUALUNQUE di Giannini, sia il “movimento 5 stelle” di Grillo. Fallendo sostanzialmente ambedue… Ma proprio per agganciarsi ai bisogni e alle istanze della gente comune (quella senza “santi in paradiso”), deve riscoprire e rifondare l’idea di PUBBLICO INTERESSE, legato al concetto stesso di STATO – NAZIONE. Senza una forte, profonda battaglia della cultura, tale “partito dei cittadini” si perderebbe in una conventicola tra le solite. Un partitucolo per spostare “equilibri” dentro il parlamento. Ma non mi pare questo, ciò che Giorgia Meloni vorrebbe!

    • Franco Cordiale on 10 Lug 2018 at 13:01
    • Rispondi

    La strada é ancora lunga…Il concetto di INTERESSE COMUNE é ancora lontano da troppa gente. A Roma, non ricordo in quale periferia, forse Tor Vergata, i vigili hanno dovuto perfino chiudere un sottopasso stradale, in quanto trasformato in…DISCARICA ABUSIVA: pattume, rottami di ogni genere, pezzi di mobilia usata, vecchi elettrodomestici…Se troppi, italiani e stranieri che siano, hanno dello spazio pubblico l’idea di una FOGNA PUZZOLENTE ed infetta, temo che questa sarà la metafora del FUTURO che ci attende…In ogni senso.

Rispondi