UE, Meloni: Amendola favorevole a cedere zone di mare italiano a Francia, FdI farà di tutto per difendere confini nazonali (video)

Continua lo scandalo del trattato di Caen. Nel marzo 2015 il governo Renzi per mano dell’allora ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, ha firmato di soppiatto un trattato con la Francia con il quale, senza nessun motivo, l’Italia cede alla Francia zone di mare molto ricche di pesce e di risorse naturali. Grazie alla denuncia di Fratelli d’Italia quel trattato non è stato ratificato dal Parlamento. Ma ora scandaloso, il nuovo ministro per gli Affari europei Amendola, ovviamente anche lui Pd, interrogato da FdI alla sua prima audizione in Parlamento, dichiara apertamente di essere favorevole a quel trattato e di volerlo riprendere. Faremo di tutto per fermare il tradimento del Governo Pd-M5S e per difendere i sacri confini dell’Italia.

Condividi

10 commenti

Skip to comment form

    • Bruno on 30 Settembre 2019 at 18:09
    • Reply

    Ma come è possibile che questi giurano fedeltà all’Italia e poi la svendono a paesi confinanti per qualche tallero o favore a cui loro non riesco a far fronte. In America mettono sotto processo un Presidente e in Italia li facciamo stare liberi? Una volta questa gente li mandavano al confino (nella migliore delle ipotesi) ora vanno abusivamente in Parlamento e gli diamo anche il vitalizio.

    • Giuseppe on 30 Settembre 2019 at 19:18
    • Reply

    Non ci sono più parole per definire questo tradimento. Comunque si deve combattere e manifestare portando a conoscenza di quante più persone possibili questo ignobile fatto. E basta di appecoronarci alla Francia. Veramente siamo proprio dei Tafazzi!!

    • giacomo on 30 Settembre 2019 at 21:51
    • Reply

    si vergogni,signor presidente sei un traditore……….hai tradito il mandato Presidenziale…………

    • Marco Follina on 1 Ottobre 2019 at 13:03
    • Reply

    La Brexit è stata voluta da gran parte degli inglesi, pescatori, proprio perché hanno regalato il canale della manica ai francesi, dove loro possono andare a pescare nella parte inglese e non viceversa

    • Floriano on 1 Ottobre 2019 at 18:30
    • Reply

    I casi sono due o sono rinc…….ti o sono venduti.
    Nel primo caso si rimandano a casa, magari con un bel T.S.O.
    nel secondo caso si mandano sotto processo,in ogmi modo si mettono nella condizione di non nuocere.
    IL Sig.presidente della rep. dovè?
    Il capo del governo cosa fa?
    I Sg.ri ministri sono in ferie permanenti,
    L’A.N.P.I. immagino si sono dati macchia??

    • Franco Cordiale on 2 Ottobre 2019 at 04:49
    • Reply

    IL SIGNOR MATTARELLA SVENDE ALTRUI CIO’ CHE NON SENTE AFFATTO DI RAPPRESENTARE.Altrimenti si rifiuterebbe di cedere quanto appartiene all’Italia, di cui e’ istituzionalmente il massimo rappresentante.Ho torto ?

    • Franco Cordiale on 2 Ottobre 2019 at 04:53
    • Reply

    Presidente Mattarella. INTERVENGA A LIVELLO FORMALE Ed ISTITUZIONALE. Li fermi, li ammonisca.Proprio per smentire quanto ho scritto sopra.Spero erroneamente.

    • Federico on 5 Ottobre 2019 at 08:39
    • Reply

    FDI vegli su sta altra porkata anti-italiana messa in atto da sto governo inciuciato!

    Occhi aperti ,verificate, controllate. Se la notizia fosse vera avvertite la nazione, gridatelo dai tetti!

    I “furbacchioni inciuciati” goverantivi fanno le “porkate” di nascosto.

    Il suolo italiano è sacro,non svendibile, dalle Alpi a Lampedusa!

    Non può arrivare il primo “inciuciato ripescato” di turno, senza alcun amor patrio,che pur di tenersi la poltrona “venderebbe la madre agli scafisti libici” oltre che cedere pezzi di Italia.

    Se vuole cedere qualcosa ai francesi,gli molli casa sua ed il suo stipendio!

    • Giovanna on 5 Ottobre 2019 at 13:18
    • Reply

    Beh… Napoleone Bonaparte tra il 1796 e il 1814, durante le campagne militari francesi, aveva fatto incetta delle opere più importanti delle collezioni italiane per impreziosire il museo del Louvre… Ai giorni nostri, è il governo italiano che regala direttamente ai francesi!
    C’est plus facile…

    • Valerio on 6 Ottobre 2019 at 21:11
    • Reply

    Dinanzi al Presidente della Repubblica giurano di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione etc etc etc.
    Ma perché non si trovano uno sperduto scoglio nel Pacifico e se ne vanno a smaronarsi tra di loro?
    Basta con stà gente! Fuori dall’Italia, togliete a loro e a chi li vota la cittadinanza!

Rispondi