Covid, Meloni: Garante privacy boccia ‘certificazioni verdi’, è ennesima falla di un decreto inaccettabile che FdI contrasterà con forza

Il Garante per la privacy boccia le cosiddette “certificazioni verdi” introdotte dal Governo Draghi e critica duramente il decreto “riaperture”, che non rappresenta una base normativa idonea e presenta gravi criticità sul trattamento e la protezione dei dati personali dei cittadini. È l’ennesima falla di un decreto inaccettabile, che calpesta le più elementari libertà degli italiani e che Fratelli d’Italia contrasterà con forza in Parlamento e non solo.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • MARIA GRAZIA bielli il 24 Aprile 2021 alle 11:11

    Giustissimo Giorgia. Se il vaccino NON è obbligatorio, perché obbligare la carta verde? Anticostituzionale. Continua la tua battaglia che è anche la nostra. E la chiusura alle 22 è assurda e incomprensibile, Nessuna chiusura notturna, perderemo i turisti a favore degli altri stati. Buon sabato!

  1. Domani, si celebra la “liberazione”….Quale, se oggi addirittura ci vogliono schedare tutti, proprio come facevano ( e fanno ancora in Cina) Stalin e Mao,. Lo dico sempre i peggiori ipocriti disonesti sono: I vaticanensi , i comunisti ed affini , ed i “poveri” capoccia ebrei. Poverini,tutti dominatori dei poveri. Dio mio, ti prego, fai si che la storia, quella VERA, sia resa pubblica, chissà che gli itali – oti (italiani idioti) non si sveglino e capiscano che cademmo dalla padella, nella brace. Certamente in oltre 75 anni, i governi “democratici”, non hanno fatto nemmeno il 10% di quello che fece l’odiato Mussolini; = Tutte le leggi pro lavoratori , tutte le migliori leggi sociali e la disoccupazione ridotta a poche decine di migliaia. Oggi, se gli operai,possono avere la 13a, la settimana di 40 ore, la liquidazione, la pensione, l’assistenza sanitaria, le ferie etc..etc…lo debbono a quel “mostro” di Benito Mussolini. Che vigliaccamente l’8 settembre 1943, gli voltarono le spalle tutti;a cominciare dal presidente dei giovani universitari= Napolitano. Passando per Ingrao = Il poeta del fascismo e finendo ad Andreotti vincitore dei littoriali di Latina del 1937-38! Che figura di m…a che facemmo con gli USA e tutto il mondo. Ci dissero Vigliacchi e traditori, almeno gli onesti avversari come Churkill e tanti altri onesti “nemici” di Mussolini.

    • Giorgio il 24 Aprile 2021 alle 16:42

    Condivido il suo discorso giorgia che draghi si dia una mossa che questa non è a norma costituzionale. Giorgia batta i pugni che non è così che si fanno le cose.

    • Giovanni il 24 Aprile 2021 alle 18:56

    Il Mattarellus intanto continua a tacere domani sicuramente sarà presente alla solita commemorazione del 25 aprile.

Rispondi