Pnrr, Meloni: Incomprensibile scelta Governo di lasciar fuori da tavolo per attuazione missioni commercialisti e avvocati

È Incomprensibile la scelta del Governo Draghi di lasciar fuori dal tavolo per l’attuazione delle missioni del Pnrr due importanti categorie professionali, come quelle dei commercialisti e degli avvocati. I professionisti sono un valore aggiunto per l’Italia e crediamo che debbano essere chiamati a lavorare sulle procedure complesse per renderle semplici e attuabili. Per questo siamo stati i primi a chiedere che venissero coinvolti nella gestione e nella governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza: consideriamo essenziale per la Nazione il loro contributo. Chiediamo all’Esecutivo di tornare sui suoi passi”.

Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, dopo la denuncia dell’Associazione italiana giovani avvocati pubblicata sul quotidiano ItaliaOggi e sulla quale FdI ha presentato in Senato una interrogazione, a prima firma Andrea De Bertoldi.

Condividi

1 commento

    • Antonio il 6 Aprile 2022 alle 17:14

    Cara Giorgia. Prima di stracciarti le vesti a favore di certe categorie, fai una bella indagine, seria e indipendente però, per vedere quanti commercialisti e quanti avvocati pagano le tasse secondo i loro guadagni reali. Scoprirai forse delle cosine interessanti. E, a proposito dei professionisti, sei mai andata da un avvocato, un commercialista, un medico ecc. che, al momento di pagargli la parcella, ti ha detto: “con la ricevuta fiscale sono duecento euro e senza ricevuta sono 100”? Questo però a te non conviene denunciarlo, vero? Ed io a questi qua, come contribuente, dovrei anche regalare dei soldi? Ma dài, sii realista!

Rispondi