Clima, chi ama la patria difende l’ambiente. FdI chiede dazi di civiltà per stati più inquinanti come la Cina

Bello vedere oggi in piazza migliaia di giovani battersi per il futuro del pianeta. 
La mia speranza è che l’amore per la terra che avete mostrato oggi in piazza non venga in alcun modo strumentalizzato o teleguidato dai grandi burattinai: per questo dovete battervi per proposte concrete, anche se politicamente scomode.
Quella ambientale è una battaglia che vede tutti noi in prima linea.
Per questo, da sempre Fratelli d’Italia chiede norme all’avanguardia in Europa per la tutela dell’ambiente e dazi di civiltà nei confronti dei prodotti importati da Stati che non rispettano gli standard occidentali di tutela dell’ambiente, come la Cina, lo stato più inquinante al mondo.
Chi ama la patria difende l’ambiente.
Condividi

5 commenti

Scrivi un commento

    • Federico Puglia on 28 Settembre 2019 at 10:57
    • Rispondi

    Proposta coerente con la finalità della Manifestazione: se non si vuole fare ogni volta “Marketing Personale”, come puntualmente effettuato dal Premier Conte, bisogna immediatamente colpire, con iniziative simili, Paesi come la Cina e l’India.

    • Marco on 28 Settembre 2019 at 12:32
    • Rispondi

    Ottime iniziative

    • Franco Cordiale on 28 Settembre 2019 at 16:19
    • Rispondi

    CONDIVIDO. Ma la vera difesa del pianeta si fa anche mettendo ordine in casa propria e difendendo la qualità dei propri prodotti dal COMMERCIO INIQUO DELLA GLOBALIZZAZIONE, con merci che ci invadono al di fuori di qualsiasi controllo di qualità, di sanità, di produzione. Alimentari che ci invadono dai quattro canti del mondo, mentre i nostri REGREDISCONO su tutta la linea, a parte qualche caso fortunato. Ma ce la vedete una boldrini che tutela il MADE IN ITALY ? Sarebbe come un astemio che reclamizza il sangiovese o un islamico che pubblicizza la porchetta…Sbugiardare chi inquina su scala planetaria e sfrutta terre e popoli con il “LAND GRABBING” IN CASA ALTRUI !

    • Gloria Zorzenone on 28 Settembre 2019 at 22:08
    • Rispondi

    Sig Cordiale, non poteva dirla meglio. Grazie.

    • Franco Cordiale on 29 Settembre 2019 at 09:52
    • Rispondi

    E vorrei aggiungere una percezione fondata , anzi più che fondata. Il Movimento ecologista dei cosiddetti “gretini”, criticato da alcuni anche a sinistra, come Massimo Cacciari che non li ama per niente per la genericità faziosa e grossolana dei loro argomenti (ricordiamo come la Greta suddetta si togliesse il berretto davanti alle domande cui non sapeva rispondere, un preciso segnale perché la…portassero via !), é una base “ideale” per un nuovo MOVIMENTISMO GIOVANILE A USO E CONSUMO DEL PD, che così, tra studenti ecologisti e IMMIGRATI CON LO JUS SOLI, rimpolperebbe le scarse fila del suo seguito popolare. Visto che gli operai ed i lavoratori votano LEGA, specie al nord, ma non solo lì…

Rispondi