Manovra, Meloni risponde a Renzi su twitter: Se volete imporre uso carte di credito le commissioni vanno azzerate, non dimezzate

“Non basta dimezzarle. Se volete imporre per legge l’uso delle carte di credito, le commissioni le dovete AZZERARE. Basta favori alle banche”

Così il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, risponde a Matteo Renzi che su Twitter aveva proposto di dimezzare le commissioni sulle carte di credito.

Condividi

7 commenti

Skip to comment form

    • Marco Giacinto on 28 Settembre 2019 at 19:02
    • Reply

    Giorgia, vogliamo passare dalle schermaglie sulle quisquilie al vero motivo per cui siamo tutti indebitati ed evasori di necessità? Propaga questo video molto esplicito sulle ragioni del nostro malessere: https://www.youtube.com/watch?v=R4_MROSJ-eY [Abbiamo messo il Paese nelle mani delle banche: il debito pubblico non va pagato] Fai tua e di FdI questa lotta e moltiplicherai i tuoi consensi: lo predico dal 2005 a orecchie sorde…

    • Gloria Zorzenone on 28 Settembre 2019 at 22:04
    • Reply

    Sig. Marco Giacinto, purtroppo non sono riuscita ad accedere al sito da lei consigliato: penso lo abbiano tolto. Quanto al resto, per ciò che mi concerne, niente carre di credito. C’è un video molto esaustivo che ha pubblicato proprio Fratelli d’Italia in merito alla questione sopra citata. Credo che qualora approvassero questa legge, saremmo ancora più schiavi delle banche. Non mi va.

    • Federico Puglia on 29 Settembre 2019 at 10:40
    • Reply

    Spero con tutto il cuore che nella Manovra per il Bilancio 2020, venga del tutto cancellata l’eventuale ipotesi di tassazione sul contante; se proprio si vuole agevolare l’uso dei mezzi tracciabili, pagamento elettronico, questo avvenga con mezzi di incentivi, almeno fino ai Redditi Famigliari per una esistenza decente (sotto i 25.000 € annui di ISEE per le Persone singole e, 50.000 € annui per le Famiglie). Altrimenti questo significa perpetuare una ingiustizia che già avviene da fine 2011 sui Pensionati (considerare “ricchi” chi vive con oltre 1.250€ netti al mesi, limitando o azzerando la rivalutazione di fine anno), sui Poveri Assoluti o Relativi (nel 2018 oltre 13 milioni di Connazionali al di sotto del livello di criticità economica), per i Disabili (285€ al mese, nonostante nel dato relativo alle Povertà, il 66% delle Famiglie vive con un Invalido nel nucleo famigliare).

    • vincenzo on 29 Settembre 2019 at 11:57
    • Reply

    Cara Giorgia
    Io sono d’accordo, imporre per legge l’uso delle carte
    Ma le commissioni vanno tolte
    Penso e credo che, non sono sufficiente le parole
    Quelle facce di bronzo, sene fottono delle parole
    Forse bisogna passare dalle parole, ai fatti
    Con azioni più convincenti.

    • gianfranco de leonardis on 29 Settembre 2019 at 12:37
    • Reply

    egregia giorgia meloni ti devi aggiornare per cio’ che riguarda l’ universo bancario italiano ormai non si parla piu’ ( di altri favori alle banche ) ma di una autentica associazione criminale imposta dal p.d. magistrati, e banchieri compiacenti, per il furto indiscriminato dei risparmi di tutti i cittadini ed di tutti i pensionati onesti italiani.( renzi perde il pelo ma non il vizio ) fa credere a tutti che la boschi e’ un peso morto per il suo nuovo e’ vecchio partito ma poi la candida in collegi sicuri e la nomina presidente di commissione. non ti scordare onorevole giorgia meloni che l’ex consulente per gli affari giuridici della presidenza del consiglio di matteo renzi era l’attuale procuratore capo di arezzo roberto rossi, dove in commissione parlamentare assolve la boschi sia figlia che padre, scaricando tutte le colpe di gestione criminale della banca etruria alla banca d’italia, del governatore ignazio visco. il procuratore capo roberto rossi chi e’, un magistrato implicato in reati di corruzzione, abuso d’ ufficio, peculato, associazione a delinquere, e’ chi ne vuole piu’ ne metta, lo stesso aveva in uso e’ consumo la gestione di una garsonnier di donne belle e compiacenti a livello sessuale insieme ad un agente di polizia giudiziaria di sua strettissima fiducia , i cittadini di paese nel denunciare il misfatto criminale riconoscono il giudice roberto rossi ma la procura competente ligure incrimina l’ex poliziotto antonio incitti per corruzzione in quanto aveva chiesto ad imprenditori locali 50.mila euro di tangenti per nome e’ per conto del procuratore capo roberto rossi per accomodare tutti i processi pericolosi iscritti a loro carico. fatto sta’ che tutti i protagonisti principali della banca etruria vengono tutti assolti ( cane non morde cane, magistrato non morde magistrato) che aspetti onorevole giorgia meloni nel procurarti subito un buon amante, scegliendoti un potente procuratore capo risolveresti subito in giornata tutti i tuoi problemi economici sia di partito che famigliari. spiegandoti da voci insistenti parlamentari e’ presidenziali di corridoio che ( tutta la sinistra italiana aspetta un tuo passo falso per distruggerti sia fisicamente che politicamente ) a livello di consensi popolari sei diventata pericolosa per tutto il parlamento italiano e’ non italiano ma non per i cittadini italiani. tanto dovevo gianfry

    • gianfranco de leonardis on 29 Settembre 2019 at 17:25
    • Reply

    carissima giorgia meloni nel volerti ricordare che il malaffare criminale bancario e’ arrivato al tal punto che direttori e funzionari compiacenti nel rilasciare carte di credito bancarie ai loro correntisti, clonano la stessa carta e’ la consegnano ad individui affiliati a mafia e’ malavita, dove nel dolce prelievo giornaliero consumano un conto corrente senza che lo stesso intestatario se ne accorge. diventa chiaro ed evidente che lo stesso direttore e’ funzionario sul prelievo giornaliero prendono la loro amata percentuale, ” fatti tu stessa un favore vai a controllare subito i tuoi movimenti bancari, dove riscontri anomalie di prelievo cambia subito banca poiche’ sui conti correnti milionari stanno facendo strage assoluta, dopo vai in t.v. ed avvisa tutti gli italiani ed italiane di questa assodata attivita’ criminosa, prodotta sopratutto dalle banche di sinistra ”. ( affermazioni fatte dai diretti interessati mafiosi e malavitosi, proponendo allo stesso scrivente di far parte del magico giro bancario, naturalmente rifiutato ). tanto dovevo gianfry

    • Gloria Zorzenone on 30 Settembre 2019 at 00:37
    • Reply

    Oggi ho letto e visto video su tutto ciò che riguarda la politica, l’economia, gli scambi, le banche, l’industria….. e ho capito una cosa: ci stanno portando verso una società di stampo orwelliano. Un futuro che fa paura e nel quale mi rifiuto di infilarmi.

Rispondi