Covid, Meloni: Da Cina campagna globale di disinformazione, FdI presenterà interrogazione per sapere cosa sta facendo Governo per tutelarci

La Cina sta avviando una campagna globale di disinformazione e lo sta facendo senza scrupoli, strumentalizzando qualsiasi cosa, anche studi e dichiarazioni di ricercatori stranieri pur di sostenere la sua tesi: il virus non è nato a Wuhan e noi non c’entriamo niente. Come Fratelli d’Italia presenteremo un’interrogazione in Parlamento per chiedere al governo cosa stia facendo per tutelarci da questa ignobile propaganda cinese e per chiedere conto alla Cina della nascita del virus: troppe cose non sono chiare e vogliamo andare fino in fondo sulle responsabilità di un disastro planetario.

Condividi

10 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Già, come se gli esperti occidentali che hanno escluso la possibilità dell’origine del virus da manipolazioni di laboratorio fossero prezzolati dagli ignobili cinesi. Come fai Giorgia a dar per certa questa ipotesi? Fai torto alla tua intelligenza.

    • Giorgio il 11 Dicembre 2020 alle 16:13

    Andare a chiedere gli sviluppi dalle persone al governo che stanno facendo delle cose illogiche vedendo gli sviluppi all’livello dell’italia che non portano buon auspicio se sanno non verranno a dire la verità. Come mai l’illustre grillo all’ inizio di questa pandemia è andato in cina???? Giorgia mi scusi fiducia dalle persone del governo e meno ancora di grillo questi hanno fatto il gioco all’europa e la cina e basti vedere come hanno trattato il popolo italiano

  2. da questo governo di imbecilli, sostenuto dalla granocchia di grillo sparlante, cosa vogliamo pretendere? coloro che dovevano fare pulizia, si sono sporcati di merda molto più dei vecchi politici, e si sono incollati a quelle poltrone per conservare uno stipendio, visto che in vita loro (i pidocchiosi grillini) non hanno mai lavorato

    • Gino Cerutti il 11 Dicembre 2020 alle 17:46

    FORSE E’ GIUNTO IL MOMENTO DI PRESENTARE IL CONTO ALLA “repubblica popolare cinese”. La lista e’ lunghina, un bel po’.
    1). INVASIONE MIGRATORIA E CONCORRENZA ECONOMICA SLEALE. Sebbene in forma meno traumatica e violenta rispetto ai clandestini africani e di varie etnie arabe, asiatiche, zingaresche, slave est europee… che praticano spesso il CRIMINE VOLGARE E BRUTALE come modello economico standard… spaccio, occupazioni abusive, truffe, estorsioni, furti e borseggi, sfruttamento della prostituzione… senza contare il terrorismo TAGLIAGOLE degli islamisti e le violenze di strada, a sfondo sessuale e teppistico,… la presenza CINESE si e’ dimostrata INVASIVA e spesso ILLEGALE, praticando il LAVORO NERO E LA EVASIONE FISCALE SISTEMATICA, favoreggiata dalle eccessive tutele offerte dalle LEGGI ITALIANE. Pensiamo ai “fallimenti” biennali di molte ditte cinesi, che cambiano invece solo denominazione. Pensiamo agli incontrollati e detassati TRANSFER MONEY, TIPO “Western union” E “Money gram”, che rendono NON TRACCIABILI le cifre trasferite, e di qualunque importo.!
    2). RESPONSABILITA’ CONCRETE ED OGGETTIVE NELLA DIFFUSIONE DELLA PANDEMIA.
    A parte le condizioni spaventose dei mercati detti “umidi”, da sempre FOCOLAI DI GRAVI INFEZIONI (con inumani e crudeli trattamenti inflitti agli animali, anche CANI E GATTI, da macellare barbaramente sul posto…), questo virus E’ “sfuggito” da un LABORATORIO CINESE PER LA GUERRA BATTERIOLOGICA ! NESSUNO POTREBBE NEGARLO, ormai!
    SFUGGITO (o… peggio…) ha infettato una intera regione, causando anche qualche migliaio di vittime.
    Quando poi, in seguito a misure DRACONIANE, possibili solo in una DITTATURA COME QUELLA CINESE, l’epidemia e’ rientrata, la REPUBBLICA CINESE HA SEGNATO UNA ECCEZIONALE RIPRESA ECONOMICA, CHE PROMETTE UNA CRESCITA ANNUALE DEL SUO PIL DI OLTRE IL 10%.
    NEL FRATTEMPO, ecco la domanda chiave, COSA STA SUCCEDENDO ALL’ ECONOMIA EUROPEA, MONDIALE e nella fattispecie a quella italiana.?
    UNO SPAVENTOSO REGRESSO! Per offrire noi stessi e le nostre risorse e i nostri beni quale appetitoso boccone ai futuri PADRONI DEL MONDO.? Non mi riferisco certo al poco invidiabile popolo cinese, ma alla sua CASTA DIRIGENTE, alleata ad altre caste planetarie del NUOVO ORDINE MONDIALE.
    UNA PANDEMIA rivolta proprio nella direzione “giusta”, dove peraltro il “pericolo giallo” gia’ puntava da decenni. La colonizzazione neo capitalistica del mondo, in alleanza /concorrenza con il capitalismo multinazionale occidentale ed arabo.
    L’ UNO PER CENTO CON VOCAZIONE A DOMINARE IL MONDO. Il grande reset dell’ultimo liberismo, quello finanziario e globalizzante.

    • Gino Cerutti il 11 Dicembre 2020 alle 17:55

    Post scriptum. Adesso segnate i nomi dei nostri ministrucoli o menestrelli filo – cinesi. Preferite il “dibba” o “cuore di panna”, il “FOFO digei”, il fratoianni… etc. Tutti tifosi della Cina, a cominciare dal Grillo-casaleggio-bilderberg. I conti tornano…

  3. Di Maio è servo della Cina e Conte ne è consapevole. Sono solo TRADITORI del popolo onesto che li paga.

    • Angelo il 11 Dicembre 2020 alle 21:37

    A sostegno di Gino, aggiungo che diversi anni fa il Signor Prodi, in una intervista disse: “Faremo diventare l’Italia, la porta d’entrata in Europa della Cina” e da quel
    giorno considerai i comunisti, come le vecchie 50 lire che raffiguravano un uomo
    con gli attributi su un’incudine e la mazzetta in mano che godevano solo quando
    sbagliavano il colpo.

    • Franco Cordiale il 12 Dicembre 2020 alle 11:53

    Vede, signor Angelo. Il personaggio della nota storiella almeno giocava con i suoi propri attributi. Invece la ciurma governativa estero-diretta, quella gioca con i nostri. Piccola differenza.

    • Angelo il 12 Dicembre 2020 alle 20:38

    Signor Cordiale, quindi?

    • Franco Cordiale il 12 Dicembre 2020 alle 22:57

    QUINDI BISOGNA FERMARE IL FOLLE MARTELLATORE, peraltro al servizio di chi ci osteggia, in Europa e fuori.

Rispondi