Autismo, Meloni: Noi al fianco delle famiglie, associazioni e operatori

Nella Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, Fratelli d’Italia ribadisce ancora una volta il suo impegno per costruire una rete efficiente di servizi sociali e sanitari a supporto delle persone nello spettro autistico, lavorare per la loro inclusione scolastica e lavorativa e per investire nella ricerca scientifica di qualità. Siamo al fianco delle famiglie, delle associazioni e degli operatori, che hanno bisogno di tutto il sostegno della politica e delle Istituzioni per vincere le sfide quotidiane che sono chiamati ad affrontare. C’è tanto lavoro da fare e noi di FdI saremo sempre in prima linea per questo.

Condividi

4 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Io pnso che con gli stipendi che prendete dal popolo, potreste anche pagare ognuno di voi 2 badanti per i poveri autisti o per i bambini differentemente abili. Ma con la bocca e con il proprorre ad altri di fare è FACILE!

    • Amabile De Marchi il 4 Aprile 2022 alle 20:15

    Cara Giorgia…fatti e non sempre le solite parole di buoni propositi.Dimostrare realmente la vicinanza alle famiglie distrutte dal dolore x i figli autistici.Genitori e familiari condannati all’ergastolo,abbandonati e con la vita quotidiana infernale…grazie alla burocrazia italiana e ai politici che parlano e basta.Mi aspetto da te cara Giorgia,mamma felice,un gesto concreto a favore dei bimbi/e autistici e disabili cognitivi in genere.Con i guadagni del tuo splendido libro,regala un sorriso,una speranza alle famiglie che nonostante tutto,credono in te.Scusa la mia acredine…ma sono una nonna sofferente per una nipotina che e’stata meno fortunata della tua amorosa Ginevra.La mia bellissima Iris merita di meglio e di più.Io sono il tuo talismano.ADM.

    • Maria Grazia Bielli il 4 Aprile 2022 alle 22:18

    Questo è in argomento che tocca molto le famiglie italiane
    Purtroppo, quando capita un figlio con questo problema, una famiglia è disperata. Non ha quasi mai aiuti. Nelle grandi città è sicuramente più facile accedere a strutture che aiutano, nei.piccoli centri c’è solo sofferenza e sacrificio. E spesso la pietà del vicino ..ma non sempre.

  2. Che fine hanno fatto gli ? Auguro che si ripristini quanto prima il vecchio ed efficiente sistema della e che il ministesto ritorni ad essere quello della ! Ogni anno si sente la solita storiella che si riferisce sempre e solo al futuro ed immancabilmente al condizionale, occorre far sollevare il deretano a chi ha l’obbligo morale di far funzionare questa società!

Rispondi